Superata la Francia, l’Italia è il primo produttore di vino al mondo

Un primato mondiale che non può che onorare il nostro paese, che può vantare oltretutto alcuni tra i vini più gustosi e apprezzati al mondo: l’Italia è riuscita a scalzare la Francia  è il primo produttore di vino al mondo.

Già un anno fa avevamo superato il paese d’oltralpe nei consumi (320 milioni di bottiglie, contro i 307 stappati nell’Exagone), poi è arrivato il primato nelle vendite e quello nella qualità, certificato in agosto. Due mesi fa, infatti, le cantine Ferrari hanno vinto il premio “Sparkling Wine Producer of the Year” come migliori produttori di bollicine al mondo.

Secondo la stima della Commissione Ue, effettuata sulla base delle cifre comunicate dagli Stati membri a settembre, l’Italia nella campagna 2015/2016 produrrà 48,869 milioni di ettolitri di vino, segnando un aumento del 13% rispetto all’annata 2014/2015. Cala al secondo posto la Francia con 46,450 milioni di ettolitri (-1%), mentre al terzo posto si piazza la Spagna con 36,6 milioni di ettolitri (-5%).

Secondo la Coldiretti c’è stato un calo rilevante soprattutto in alcune zone come Beaujolais (-25%) e Bourgogne (-11%) per effetto del caldo eccessivo. Le Monde si consola però osservando che la République è di gran lunga il numero uno mondiale in termini di valorizzazione dei propri vini, e noi non possiamo dargli torto: l’Italia dovrebbe imparare a valorizzare meglio i suoi prodotti di punta.

Loading...
Potrebbero interessarti

Modugno, 7 per ora le vittime dell’esplosione nella fabbrica di fuochi

Nella fabbrica si lavorava a pieno ritmo, giorno e notte, per preparare…

Roma, scatta la precettazione per evitare sciopero selvaggio

Come se lo sciopero nazionale di otto ore indetto per la prossima…