Svolta nella moda, Armani dice addio alla pelliccia

Una vera e propria svolta nel mondo della moda, una grandissima vittoria per gli animalisti ma anche per tutti gli amanti degli animali: se Armani, maestro indiscusso della moda nel mondo, può rinunciare alle pellicce nelle sue sfilate, allora lo possono fare anche tutte le altre griffe.

Il gruppo Armani, la seconda impresa italiana per reputazione al mondo, ha deciso di abolire le pellicce da tutte le sue collezioni: a partire dalla stagione autunno-inverno 2016/2017  tutte le proposte del Gruppo saranno “fur free”.

«Sono lieto di annunciare il concreto impegno del Gruppo Armani alla totale abolizione dell’uso di pellicce animali nelle proprie collezioni. Il progresso tecnologico raggiunto in questi anni ci permette di avere a disposizione valide alternative che rendono inutile il ricorso a pratiche crudeli nei confronti degli animali. Proseguendo il processo virtuoso intrapreso da tempo, la mia azienda compie quindi oggi un passo importante a testimonianza della particolare attenzione verso le delicate problematiche relative alla salvaguardia e al rispetto dell’ambiente e del mondo animale», ha dichiarato Giorgio Armani.

«L’annuncio di Giorgio Armani dimostra chiaramente che gli stilisti e i consumatori possono avere rispettivamente libertà creativa e prodotti di lusso senza per questo ricorrere alla crudeltà nei confronti degli animali. Per decenni Giorgio Armani è stato un trendsetter nel mondo della moda e la sua ultima comunicazione è la prova che la sensibilità e l’innovazione rappresentano il futuro di questo settore», il commento invece di Joh Vinding, presidente della Fur Free Alliance.

Loading...
Potrebbero interessarti

Riccardo Scamarcio, cena intima in un ristorante milanese

Dopo mesi di tira e molla, di conferme e smentite continue, ormai…

Sylvester Stallone: C’è un estraneo che cammina sulla mia proprietà!

Lui è sempre molto attivo sui social in particolar modo attraverso il…