Taxi robot in Giappone l’autista è roba vecchia
Taxi robot in Giappone, la novità assoluta

Negli ultimi giorni si è fatto un gran parlare del futuro che diventa presente in Giappone, lo abbiamo visto nella pellicola “Total Recall” con Arnold Schwarzenegger, parliamo del primo taxi robot, interamente automatizzato, una novità che potrebbe svilupparsi in tutto il mondo.

Non saranno contenti i tassisti di tutto il mondo, se comincia a prendere piede questo sistema del tutto innovativo.

Ma in fondo c’era da aspettarselo, visto che ormai si parla da qualche tempo di auto senza guidatore, e qualcuna, molto timidamente, comincia a circolare.

Per ora la sperimentazione dei taxi robot comincia dal Paese del Sol Levante, per la precisione nella città di Fujisawa, nella prefettura di Kanagawa, non lontano da Tokyo.

Saranno una cinquantina circa di persone a fruire del servizio di trasporto del futuro.

Queste persone potranno muoversi a bordo dei taxi del futuro per una distanza massima di tre chilometri, e all’inizio dei test ci saranno a bordo, per ragioni di sicurezza, alcuni membri di Robot Taxi, i quali vigileranno attentamente affinché tutto sia in ordine.

Il governatore della Prefettura di Kanagawa, Yuji Kuroiwa, ha detto che “la sperimentazione di questi taxi sarà condotta su vere e proprie strade cittadine, e questo è abbastanza sorprendente”.

L’azienda produttrice condurrà comunque anche una sperimentazione separata a Sendai. Ma qui le prove saranno completamente diverse, perché si tratta di situazioni estreme.

Le vetture verranno, infatti, utilizzate in caso di calamità naturali.

Loading...
Potrebbero interessarti

Samsung Galaxy S6 e Galaxy S7: smartphone a confronto

Oggi vedremo le differenze sostanziali fra due smartphone molto potenti provenienti dalla stessa…

Lg, una tastiera arrotolabile da portare sempre con sé

I tablet hanno avuto un grande successo eppure molto spesso non sono…