Teatro Argentina, Orestea bloccata per macachi non autorizzati

Eleonora Gitto

La “commedia organica” Orestea di Eschilo, in programmazione al Teatro Argentina di Roma nella versione di Romeo Castellucci, è stata bloccata per “macachi non autorizzati”.

Martedì sera, al famoso Teatro Argentina di Roma, era in cartello l’Orestea di Eschilo, tragedia considerata uno dei massimi lavori teatrali dell’antichità.

Purtroppo il lavoro, diretto da Romeo Castellucci, non è potuto andare in scena per una ragione tutta particolare e tutta burocratica.

Le Erinni, le personalizzazioni della vendetta, dovevano essere rappresentate da cinque piccoli macachi.

Per fare le cose per bene, è stata chiesta l’autorizzazione a portare in scena i piccoli primati, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare, perché l’autorizzazione non è arrivata.

E’ stato lo stesso direttore Romeo Castellucci a riferirlo sul palco, annunciando che si trattava di un lavoro incompleto, giacché c’era questo impedimento: la documentazione zoomorfica liberatoria.

In molti hanno pensato che forse l’autorizzazione doveva essere chiesta prima; altri, più maliziosamente hanno pensato ad altre cause.

Fatto sta che il lavoro non è stato presentato. Pare che questi animaletti siano piuttosto aggressivi in determinate condizioni e qualche guaio potrebbero farlo.

Sarà la vendetta delle Erinni per qualche passata mancanza di rispetto al genere delle scimmie in precedenti opere teatrali? Chi può saperlo se non lo stesso Zeus?

Next Post

Il Segreto, anticipazioni sabato 8 ottobre

Dopo la puntata di ieri, in cui abbiamo visto la terribile rivelazione che Bosco è stato costretto a fare a sua moglie sulle terribili condizioni di salute in cui versa, vediamo quali sorprese ci riserva oggi Il Segreto. Nella puntata di oggi, sabato 8 ottobre, vediamo che Dolores appare a […]