Terence Hill tra il dolore per Bud e la perdita di un figlio
Terence-Hill-tra-il-dolore-di-Bud-e-la-perdita-di-un-figlio

Nelle scorse ore è entrato in Chiesa, in silenzio, stretto nel suo dolore, senza rispondere alle domande dei giornalisti accalcati in ogni angolo, per dare l’ultimo saluto al suo amico di sempre, Bud Spencer, con cui ha contribuito a fare la storia della televisione e del cinema italiano.

Terence Hill considerava Bud uno dei suoi amici più cari, e ce ne vorrà di tempo per metabolizzare il dolore, ma lui non ha avuto certamente una vita facile ed è uno avvezzo alla sofferenza, avendo dovuto affrontare tra le altre cose il dolore più grande, quello per la perdita di un figlio.

L’attore, al secolo Mario Girotti, nel 1990 subì la tremenda perdita del figlio 16enne Ross, morto in un incidente stradale a Stockbridge, nel Massachussetts, il 30 gennaio di quell’anno.

Dopo un weekend trascorso in famiglia, Ross Hill si mise al volante della sua auto per tornare al college che frequentava, il Middlesex di Concorde (Boston). Ross perse il controllo della vettura dopo essere finito su una lastra di ghiaccio, sbandò per circa venti metri per poi schiantarsi contro un albero. Ross morì sul colpo, mentre l’amico che gli era accanto, Kevin Lehmann, spirò in ospedale poche ore più tardi.

Ross era un attore promettente ed alternava lo studio alla carriera: all’attivo aveva già parti nella serie Don Camillo e nel film Renegade- Un osso tropo duro.

Dopo la perdita del figlio, Terence Hill decise di prendersi una pausa dal lavoro, lunga dieci anni, al termine della quale iniziò le riprese di Don Matteo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Garko, va benissimo anche essere considerato icona gay

In Italia si ama unire il sacro al profano, ed è anche…

Il Segreto, anticipazioni sabato 6 febbraio

Si appresta a concludersi un’altra settimana in compagnia de Il Segreto, ed…