Torino, ispettore di polizia arrestato per abusi su minore

Le forze dell’ordine dovrebbero essere quelle che garantiscono appunto l’”ordine”, il rispetto delle norme certo, ma anche e soprattutto proteggono i cittadini, in primis quelli più indifesi come i bambini.

Ecco perché è ancora più sconcertante apprendere che a rendersi reo di violenza sessuale su una ragazzina è un ispettore di polizia, di 52 anni.

La bruttissima storia arriva da Torino, che nelle scorse ore è stato arrestato dai colleghi con l’accusa di aver avuto rapporti sessuali con una quattordicenne, figlia di una donna conosciuta in chat. L’inchiesta è stata condotta dai carabinieri, coordinati dal pm Barbara Badellino.

Con la presunta vittima di abusi, secondo l’accusa, il poliziotto avrebbe avuto numerosi rapporti sessuali consenzienti ma la differenza di età tra i due amanti per il pm Badellino e il gip Francesca Christillin, che ha disposto la misura cautelare, configura comunque il reato di violenza sessuale. La giovanissima età della ragazzina non la renderebbero capace di comprendere a fondo la storia in cui si invischiava, e l’uomo ne avrebbe quindi approfittato.

L’uomo è ora nel carcere di Verbania. Da chiarire anche la posizione della madre della ragazzina, che a quanto pare aveva una relazione con l’uomo, ma era ignara del fatto che lui frequentasse anche la figlia.

Loading...
Potrebbero interessarti

Primarie, la reazione del Pd alla candidatura di Bassolino

L’ex primo cittadino di Napoli Antonio Bassolino aveva annunciato ieri la sua…

Marino, urge procedere al cambio vertici dell’Atac

Ormai il riordino dell’Atac nella capitale è diventata una priorità per il…