Tracce di dna trovate sotto le unghie di Domenico Maurantonio

Presto ci potrebbe essere una svolta nel caso dello studente padovano morto tragicamente in gita scolastica lo scorso 10 maggio a Milano: i risultati dell’autopsia condotta sul corpo del 19 enne sono arrivati e nuove piste e scenari si aprono per gli inquirenti.

Domenico Maurantonio era volato giù da una finestra nell’hotel in cui soggiornava, ed ora l’inchiesta condotta dal pm di Milano Claudio Gittardi può contare anche sui risultati delle analisi genetiche effettuate sul corpo del ragazzo: a quanto pare sarebbero state trovate tracce di dna sotto le unghie dello studente.

La presenza di tracce di Dna sotto le unghie del ragazzo andrà  messa in relazione al quadro delle indagini e alla ricostruzione della dinamica di quanto accaduto. Si stanno cercando anche eventuali tracce di Dna su alcuni lividi che il giovane aveva su un braccio.

Secondo gli esiti ancora parziali degli esami tossicologici disposti dal pm è emerso poi che il ragazzo non aveva assunto droghe la sera della tragedia, ma aveva un quantitativo di alcol nello stomaco maggiore di quello rilevato dalle analisi del angue: Domenico poteva essere ubriaco quando è volato giù dalla sua stanza, tra le 5 e 30 e le 7 del mattino.

Al momento sia l’ipotesi della colluttazione sia quella dello scherzo finito in tragedia sono ritenute plausibili: unica cosa certa è che tutti continuano a dichiarare di non aver visto o sentito nulla quella notte.

Loading...
Potrebbero interessarti

A Pesaro arrestata una “nonna” stalker

Se non si può certo tracciare un identikit “tipo” dello stalker, dato…

La legge sulla legittima difesa approvata alla Camera

La Lega, suo malgrado, ha dato il suo contributo e soprattutto il…