Turchia. Mutlu Kaya si risveglia dal coma

Redazione

Turchia, Ankara. Mutlu Kaya, la ragazza di 19 anni a cui la notte del 18 maggio hanno sparato perchè “colpevole” di partecipare ad un talent show e cantare a braccia scoperte è finalmente uscita dal coma. Lo rende noto l’agenzia locale Dogan, secondo la quale la ragazza risponde alle domande della sorella con il movimento degli occhi ed ha cominciato a usare la voce e ha anche pianto.

Dopo il grave ferimento, un colpo d’arma da fuoco alla testa, Mutlu era stata tenuta in coma farmacologico all’ospedale di Diyarbakir, nel sud-est della Turchia, a causa dell’edema alla testa.

L’edema, di grandi dimensioni, ha cominciato a regredire e il 21 maggio i medici hanno interrotto la terapia farmacologica cominciando gradualmente l’azione di risveglio. Il 27 maggio Mutlu aveva iniziato a respirare autonomamente per un paio d’ore, prima di essere riconnessa alle macchine per evitarle un ulteriore affaticamento.

Oggi il risveglio, per la felicità della famiglia e soprattutto di suo padre, anche perché all’inizio le indagini si erano indirizzate al clan del genitore, i quali avevano palesemente minacciato la ragazza, ma invece, a finire agli arresti è stato il fidanzato di Mutlu, Veysi Ercan, anche se continua a proclamarsi innocente. “Sono così felice, ho 60 anni, ma è come se rinascessi oggi” ha detto il padre di Mutlu.

Next Post

Sigarette, aumentate le vendite in Italia dopo 10 anni

Verrà celebrata proprio oggi, domenica 31 maggio, la giornata mondiale senza tabacco indetta dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) nel 2003. E quest’anno, tale giornata ha come slogan “Stop al commercio illegale dei prodotti del tabacco” in quanto nel mondo, una sigaretta su dieci fumata, è illegale in quanto si tratta […]
Fumo, anche quello di terza mano provoca il cancro