Umberto Bossi a giudizio

Redazione

L’ex leader delle camicie verdi è stato rinviato a giudizio dalla Procura di Genova.  Umberto Bossi, insieme con l’ex tesoriere del partito Francesco Belsito si dovrà difendere  dal reato di truffa sui rimborsi elettorali ai danni dello Stato per circa 40 milioni di euro.

Porta la firma del Pubblico Ministero Paola Calleri il provvedimento che chiede il rinvio a giudizio per Umberto Bossi, Francesco Belsito e i tre dirigenti del partito Stefano Aldovisi, Diego Sanavio e Antonio Turci.  Lo scorso dicembre, invece, un altro tribunale quello di Milano aveva archiviato la posizione dell’ex vicepresidente del senato Rosi Mauro, nell’ambito del procedimento con al centro le presunte irregolarità nella gestione dei fondi della Lega Nord.  La pasionaria secessionista Rosi Mauro era accusata di essersi appropriata indebitamente di quasi 100 mila euro.

Toccherà ora agli esponenti politici della Lega, della prima ora, difendersi in aula dall’accusa di truffa dei rimborsi. I magistrati della Procura di Genova ipotizzano che si tratti di un raggiro di circa 40 milioni di euro.

Next Post

Majorana era vivo tra il 55 e il 59. Forse nell' 81 a Roma

Per anni la scomparsa del fisico catanese Ettore Majorana è stata avvolta nel mistero più totale.  Per la Procura di Roma il fisico catanese, che aveva lavorato con Enrico Fermi, non si era suicidato nè è stato ucciso ma semplicemente, lasciando lavoro ed affetti si rifugiò in Venezuela sotto falsa […]