Un gemello mai nato custodito in un ovaio per 45 anni

Una semplice ecografia alle ovaie, come quella a cui milioni di donne si sottopongono ogni giorno per controllare e monitorare il proprio stato di saluto, ha completamento sconvolto la vita di una donna inglese, che a 45 anni ha scoperto di aver convissuto col proprio gemello.

Una scoperta incredibile: l’ecografia a Jenny Kavanagh, 45 anni, ha rilevato una massa di oltre 10 cm, che i medici hanno ipotizzato potesse essere una cisti. Ma, in seguito i medici hanno scoperto che la massa era nientemeno che un teratoma, ovvero un gemello incluso. La faccia, un occhio, i denti e persino dei lunghi capelli neri: la foto non lasciava spazio ad equivoci.

L’equipe medica ha ipotizzato che la madre di Jenny avesse concepito due feti, ma che poi quello più forte avesse “inglobato” l’altro.  Il fenomeno, raro, si chiama “fetus in fetu”, e rappresenta un’anomalia embrionale in cui due gemelli, invece di svilupparsi normalmente, crescono uno nell’altro.

Il gemello mai nato è stato rimosso dall’utero di Jenny dopo un intervento di tre ore.

Next Post

Olanda, la tiny house è green ed autosufficiente

Negli ultimi anni l’attenzione all’ambiente è cresciuta sempre più, cercando di impattare il meno possibile su un ecosistema già irrimediabilmente danneggiato dall’uomo. Di pari passo però si fa attenzione anche alle nuove fonti di energia, le cosiddette rinnovabili, che oltre a impattare meno, permettono un forte risparmio economico. In quest’ottica […]