Un mms per infettare milioni di smartphone Android

Falla, bug, errore di sistema: gli hacker sono sempre più preparati e raffinati nel scovare il modo più semplice e diretto per entrare nei dispositivi elettronici e rubare i dati sensibili che più interessano.

Stavolta nel mirino ci sono gli smartphone che montano il sistema operativo Android, e parliamo di oltre 950 milioni di dispositivi in tutto il mondo: secondo gli esperti di sicurezza informatica di Zimperium Mobile Security vi sono sei nuove vulnerabilità di Android che permettono di violare uno smartphone grazie all’invio di un semplice messaggio con un allegato multimediale.

Il messaggio malevolo è auto-installante, e cioè non serve che l’utente lo apra. La contaminazione avviene al momento della ricezione, senza alcuna possibilità di impedirla.

La gran parte dei dispositivi in circolazione è a rischio quindi a causa di “Stagefright”, un particolare componente di Android che potrebbe essere facilmente superato da un informatico: all’hacker basta un MMS e il numero di telefono per recapitare un malware oppure prendere possesso di alcuni elementi del sistema operativo.

La minaccia è di portata colossale, al punto che c’è chi già parla di Heartbleed degli smartphone, facendo riferimento alla falla che lo scorso anno ha messo a rischio milioni di pc nel mondo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Boom di like per Agente Lisa, fanpage della Polizia

Una pagina Facebook “intestata” all’Agente Lisa, una poliziotta virtuale che risponde alle…

Apple iPhone 7, per UBS cresce la richiesta

Da un recente sondaggio effettuato da UBS Evidence Lab si evince che la…