Valerio Scanu le sue esperienze e la consacrazione definitiva
Valerio Scanu la mia carriera e i miei progetti

La carriera musicale non è andata come sperava e a molti anni dalla sua partecipazione ad Amici di Maria De Filippi, nonostante la vittoria anche a un Festival Di Sanremo, a differenza di molti suoi colleghi che hanno trovato la propria strada subito, Valerio Scanu si dibatte ancora per trovare la propria consacrazione definitiva.

Sarà anche per questo che molto spesso le sue parole trasudano rancore, e negli ultimi mesi molte parole non certo lusinghiere sono state rivolte proprio a colei che lo ha lanciato nel dorato mondo della musica e dello spettacolo.

Ricordo Amici come un’esperienza bellissima – ha spiegato il cantante – in cui veniva dato spazio all’arte al 100%. Avevi la fortuna di lavorare con grandi professionisti, c’ era persino l’orchestra dal vivo. Ora non c’è più l’ orchestra, è un peccato. E si dà troppo spazio al giudizio di esterni che magari non c’ entrano nulla con la musica, ma vengono invitati giusto perché sono volti noti. Negli screzi con Maria, c’è un fondamento di verità, diciamo che il tempo darà ragione all’una o all’altra parte. Se uno è un amico e ti vuole bene ha il diritto di criticarti, non può dire solo cose belle. Ringrazio Maria per l’opportunità che mi ha dato ma posso dire che dopo di allora ho camminato sulle mie gambe.

Valerio Scanu parla anche della sua esperienza all’Isola dei Famosi: “L’ho fatta con un po’ di incoscienza – ha raccontato a “Libero” – non sapendo bene a cosa andavo incontro. È stata dura e ti dirò di più, la cosa più difficile non mi è parsa neppure la prova fisica, anzi quella mi ha pesato pochissimo a conti fatti”. A disturbarlo è stata la solitudine: “La solitudine… certo hai modo di riflettere e affrontare certi fantasmi della vita, ma la solitudine è pesante. E poi te lo dico sinceramente, sull’ Isola ne vedi di ogni. I litigi sono all’ordine del giorno, ho visto naufraghi massacrarsi e levarsi gli occhi”.

Infine anche un accenno a Fabri Fibra, condannato a risarcirlo, per aver speso parole poche lusinghiere sul suo conto in una canzone:  “Quello che mi spiace è che non ho mai espresso pareri e non ho alimentato fuochi al riguardo – ha commentato l’ex concorrente di Amici – Dall’altra parte invece sono stati dati pareri personali artistici, battutine su chi è più artista e chi meno artista che ho ritenuto inopportune. Dal momento che ci sarà presto anche un processo civile e sei già stato condannato a livello penale forse bisognava farsi un esame e fare un passo indietro.”

Loading...
Potrebbero interessarti

Guglielmo Scilla, simpatico ed inaspettato il suo coming out

È pronto per salpare per la nuova avventura di Pechino Express, in…

Gigi D’Alessio, forse la rottura con Anna non è irrimediabile

Il comunicato Ansa, se aveva veramente come scopo quello di mettere a…