Ventimiglia, la Francia nega di aver chiuso le frontiere

Il problema immigrazione non è una questione di primaria importanza solamente per il nostro paese: come ha ricordato il ministro Angelino Alfano, l’Europa tutta deve assumersi le sue responsabilità e correre ai ripari, ma in queste ore anche la posizione della Francia è estremamente delicata.

«Voglio dire chiaramente che la frontiera italo-francese non è mai stata chiusa, Schengen non è mai stato sospeso» tra la Francia e l’Italia, ha detto all’Ansa un alto responsabile della prefettura delle Alpes-Maritimes, precisando che la circolazione autostradale e ferroviaria «non è mai stata interrotta».

Eppure centinaia di migranti sono bloccati alla frontiera da ormai tre giorni. Gendarmi armati ostacolano il passaggio e non permettono la libera circolazione dei migranti sul territorio francese. Quegli stessi migranti che nelle ultime notti son stati costretti a dormire sulla scogliera a Ponte San Ludovico nonostante la pioggia, cercando un riparo di fortuna sotto i teli termici o sotto dei cartoni o sulle panchine della stazione di Ventimiglia.

Schengen non è chiusa, la frontiera rimane aperta», ha insistito l’alto responsabile, sottolineando che «chiunque abbia il diritto di circolare nello spazio Schengen può continuare a farlo liberamente». E da oggi dovrebbe riaprire anche la frontiera della Germania.

Intanto il premier Matteo Renzi, in un’intervista al Corriere della Sera, ha ribadito che il governo italiano «vuole lavorare fino all’ultimo per dare una risposta europea. Per questo vedrà nei prossimi giorni Hollande e Cameron e riparlerà con Juncker e Merkel».

Loading...
Potrebbero interessarti

Gentiloni: cambiare registro sulle politiche di accoglienza

Per Paolo Gentiloni, Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale del…

Catania, “Questo bimbo è cosa nostra”

Sulle prime pagine dei giornali fa sempre notizia la Camorra campana, ma…