Ventimiglia, sospese le ricerche del migrante scomparso

Eleonora Gitto

A Ventimiglia sono state sospese le ricerche del migrante scomparso nel nubifragio.

Alle 16.45 di martedì sono stati temporaneamente sospesi i tentativi di ricerca del migrante scomparso a seguito delle intemperie scatenatesi in zona.

L’uomo stava dormendo in compagnia di altre persone in una condizione di estrema precarietà, nei pressi di un corso d’acqua, il fiume Roja.

Quando è arrivata improvvisamente l’ondata di piena, gli altri sono riusciti fortunatamente a mettersi al riparo in fretta.

Diversamente dal migrante scomparso fra le acque. Il tutto è accaduto in pochi minuti verso le 10.30 di martedì.

I Vigili del Fuco, prontamente accorsi, hanno battuto palmo a palmo il greto del fiume, tuttavia senza successo.

Giacomo Manno, dirigente dei Vigili del Fuoco, ha spiegato: “Le ricerche proseguono e, purtroppo, hanno dato esito negativo. Speriamo che si sia aggrappato a qualche cespuglio e si sia allontanato volontariamente dalla sponda del fiume”.

“Abbiamo più volte scandagliato il fiume con le unità Saf e del Contrasto Rischio Acquatico, a piedi e controllando le rive e i vari isolotti”.

“Ora stiamo proseguendo con i sommozzatori per toglierci gli ultimi dubbi. Non escludiamo, ma è l’ipotesi peggiore, che possa essere rimasto impigliato e quindi sott’acqua. Ci auguriamo di no”.

Next Post

Facebook e Instagram, la caccia agli evasori fiscali è iniziata

Facebook e Instagram possono essere utilizzati per dare la caccia agli evasori fiscali: ecco l’esempio australiano. I post e le foto che si pubblicano sui social network sono lo specchio del nostro tenore di vita. Questo avranno pensato all’Ufficio australiano delle tasse. Così circa un anno fa l’Ufficio ha avviato […]
Facebook e Instagram, la caccia agli evasori fiscali è iniziata