Via allo “Street control”, multe a strascico per divieto di sosta
Via allo Street control

È stata approvata dal ministero dei Trasporti una legge che intensifica l’uso di un sistema di telecamere per controllare le auto in sosta vietata e punire i trasgressori:

si chiama “Street control” ed è un dispositivo di sorveglianza elettronico che verrà istallato sulle auto di servizio della polizia; servirà ai vigili a controllare, senza scendere dalla propria auto, se le macchine sono parcheggiate in divieto di sosta e, di conseguenza, a diramare multe a strascico:

i filmati della videocamera posta sulla vettura, verranno inviati poi alla Municipale che invierà la contravvenzione per posta direttamente al trasgressore. La multa, però, è valida solamente se il vigile verifica che all’interno della vettura “beccata” in divieto di sosta non ci sia il proprietario.

Questo sistema sarà utilizzato in misura maggiore grazie al nuovo provvedimento, e il numero delle multe nei comuni italiani è destinato a salire ancora vertiginosamente; già nel primo periodo della sperimentazione dello Street control c’è stato un notevole incremento:

solo in un anno del 22%; nel 2014 gli utenti della strada hanno ricevuto 790.353 contravvenzioni, mentre nel 2015 sono stati fatti 974mila verbali; per il prossimo anno e grazie al provvedimento del ministero, il numero è destinato a salire.

Loading...
Potrebbero interessarti

Bucap, conservare i dati a norma e in sicurezza

Bucap, la conservazione dei dati a norma e con altissimi livelli di…

Aurous è davvero una app illegale di streaming musicale

Il cruccio è proprio questo, la famosa app, che si sta espandendo…