Vito Crimi, la rete deride la sua foto denuncia

Certamente il suo intento era nobile, e la denuncia di per sé non va certo presa sottogamba, ma Vito Crimi, che non è certo nuovo a gaffe in rete, è stato capace di scatenare il web, a colpi di ironia ed anche molte battutacce.

Il senatore ha pubblicato su Facebook  un post in cui viene riportata la testimonianza di un cittadino di Ghedi in merito alla polvere rimasta sui piedi del figlio dopo una camminata in casa.

La ragione di tanto clamore, molto probabilmente, risiede nella genericità dell’appello veicolato da Crimi tramite Facebook, sotto forma di “lettera di un amico” ricevuta e inoltrata con la raccomandazione di “leggere prima di ridere” come se già sapesse che il post sarebbe stato frainteso e mal commentato.

Il post infatti, pensato per denunciare lo stato dell’aria nella Pianura Padana, fortemente inquinata e nociva, ha suscitato reazioni opposte al previsto: sul social si è scatenata una corsa alla battuta con riferimenti a un improbabile complotto.

«È tutto vero! È un inquinante pazzesco, i governi non vogliono che si sappia perché scoppierebbe il caos! Anche io ho fatto la prova in casa, se non pulisci dopo alcuni giorni si deposita su ogni superficie!! Ho letto su un blog che si chiama polvere», questo uno dei commenti più divertenti e irriverenti.

Next Post

Netflix arriverà in Italia col supporto di Telecom Italia

Netflix, la tv in streaming che sta riscuotendo un enorme successo internazionale, sbarcherà anche in Italia, probabilmente il prossimo ottobre, dopo ben due anni di attese e indiscrezioni di ogni genere. Ma ad oggi una cosa è certa: tra  partner che accompagneranno lo sbarco di Netflix nel nostro paese ci […]