Vittorio Sgarbi ospite a La 7 si infuria e abbandona la trasmissione

“Si chiama Sgarbi, non irenico”, con queste parole il giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e conduttore televisivo italiano David Parenzo ha voluto ironizzare l’improvviso abbandono dello studio televisivo da parte del celebre critico d’arte, storico dell’arte e politico italiano Vittorio Sgarbi nel corso della diretta della trasmissione di La 7 denominata “In Onda” e condotta dallo stesso Parenzo insieme a Tommaso Labate. Vittorio Sgarbi era stato invitato a partecipare alla trasmissione la cui discussione principale, nel corso della puntata, si è concentrata sulla nomina dei nuovi 20 direttori dei più importanti musei italiani di cui sette sono stati affidati alla direzione di stranieri.

Sgarbi ha più volte dichiarato di non condividere la scelta del Ministro Franceschini di affidare a degli stranieri la direzione dei musei italiani senza considerate quanta eccellente professionalità italiana vi è e, più volte è stato interrotto mentre provava ad esprimere il suo pensiero così infuriato si è alzato e ha abbandonato lo studio televisivo, come più volte ha fatto anche in passato. Poi ci ripensa e rientra in studio per finire il suo discorso.

Prima di abbandonare lo studio, nell’esprimere il suo disaccordo per la decisione presa da Franceschini, Sgarbi aveva dichiarato “Non c’è un solo vincitore che valga di più di un uomo della sovrintendenza. Il ministro non può tradire i suoi funzionari in questo modo. È un abuso di potere. Non sapete un c…”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Un esperto spiega: La bella e la Bestia è pericoloso e Aladdin è razzista

La Bella e la Bestia sarebbe il film più pericoloso, mentre Aladdin…

Rosy Abate: novità sulla serie tv presto in onda

C’è molta attesa e curiosità sulla nuova fiction incentrata sulla mafiosa più…