Wanna Marchi e la figlia, idiota chi ci dava i soldi

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Viene questo da pensare ascoltando le dichiarazioni rilasciate nelle scorse ore dalle tele imbonitrici più famose di sempre, le famigerate Wanna Marchi e sua figlia Stefania Nobile.

Dopo aver scontato diversi anni in carcere, inutile sottolineare per truffa, avendo raggirato migliaia di persone durante le loro televendite in tv, le due son tornate libere, e non ci pensano proprio a tornare sulla retta via, ma anzi si scagliano contro i “creduloni” che sono cascati nella loro rete e poi le hanno spedite dritte dritte in galera.

Nel corso della trasmissione radiofonica “La Zanzara”, ai microfoni di Giuseppe Cruciani è intervenuta Stefania Nobile che ha così commentato la loro vicenda: “Noi criminali? La differenza tra le “Vanne Marchi”, come ci chiamano, e i criminali di oggi è che noi chiedevamo i soldi e ce li davano. Adesso invece se li prendono e basta. Eravamo meglio noi. E se io ti chiedo i soldi e tu me li dai, il coglione sei tu”. E aggiunge: “Siamo le uniche due coglione che hanno pagato in Italia, lo vogliamo dire? Vogliamo dire che vengono praticati sconti di pena a questo e a quell’altro, che son tutti liberi, c’è gente che va in discoteca e a fare i fenomeni e in galera ci siamo andate solo io e mia madre?”.

“Non chiederemo mai scusa – dice la Nobile – abbiamo pagato la nostra pena. Ci sono persone che ne hanno fatte di tutti i colori i e si lavano la coscienza con una parolina: scusa. È un po’ come il marito che tradisce la donna, poi torna a casa nel letto e dice: “ti amo”. Non serve a niente, sono parole.Io non ho mai detto di essere innocente e mia madre ti dice la stessa cosa. Di errori ne abbiamo fatti tanti, ma chiedere scusa non serve”.

Quindi la figlia di Vanna Marchi se la prende ancora con le vittime delle truffe: “Sono dei furbi! Hanno speso 100mila lire dell’epoca e si son visti risarcire dei patrimoni. Che conseguenze hanno subito? Malati? Ma nessun malato chiama i maghi, erano tutti cornuti o volevano sapere altre cose”. Duro anche l’attacco a Barbara D’Urso: “Dice cagate, non abbiamo posto nessun paletto per la presenza di mia madre. Ho solo detto che non volevo Fosca Marcon, una delle vittime, che è andata su tutti i canali del mondo a raccontare la sua versione. Almeno per la prima puntata deve parlare solo mia madre”.

E noi siam certe che le rivedremo molto presto in tv, chissà se proprio a vendere ad altri “coglioni”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Emma Marrone, cosa ci vuole per conquistarmi

Anche oggi i giornali di gossip e non solo, tornano ad occuparsi…

Madonna pubblica una foto di una giovanissima Ornella Muti

Stavolta almeno non sembra essere stato uno sbaglio: lo staff di Madonna…