Aurora Ramazzotti, vacanze d’amore col suo Goffredo

Figlia d’arte di personaggi notissimi nel mondo dello spettacolo come Michelle Hunziker e Eros Ramazzotti, Aurora è sempre stata sotto i riflettori fin da piccola e non è stato certo facile per lei.

Additata costantemente come “raccomandata”, sta faticando non poco per dimostrare di essere brava e talentuosa e di meritare i ruoli che le si assegnano, come quello, ad esempio, di conduttrice del day time di X Factor.

Tra prime esperienze lavorative, tanto studio all’università ed anche una casa tutta sua presa a Milano assieme ad alcune amiche, Aurora sta vivendo un periodo particolarmente felice anche in amore.

Da alcuni mesi ormai, Aurora vive una storia d’amore con Goffredo Cerza e le cose tra i due giovani sembrano davvero andare a gonfie vele.

A gennaio i due già si frequentavano visto che ci sono diverse immagini che ritraggono i due insieme a Michelle Hunziker durante il party per i 40 anni della showgirl svizzera. Goffredo è già entrato nelle grazie della famiglia Ramazzotti e questa è la loro prima estate insieme, documentata dai ragazzi sui social anche con diversi momenti piuttosto hot.

I due si stanno godendo una bellissima vacanza in Grecia. Con loro ci sono anche il papà Eros, la sua bellissima moglie Marica Pellegrinelli ed i fratellini Raffaela Maria e Gabrio Tullio.

“Con Goffredo non è stato un colpo di fulmine: lo vedevo bello ma non pensavo a una storia tra noi – ha raccontato la giovane in un’intervista rilasciata a Oggi.

Poi aggiunge : “Ora, invece, trovo magica la totale complicità che ci lega e che non ho mai vissuto con nessun altro. È vero, ho poche esperienze, ma lui per me è la prima grande, storia d’amore. Stiamo crescendo insieme, sento che sto cambiando. È così che succede: quando l’amore è quello giusto stai bene, è tutto semplice”.

Next Post

Gue Pequeno, “per sbaglio” autoerotismo in diretta

Noi vogliamo auto-convincerci che il suo sia stato un errore e che quello che in realtà ha potuto vedere il mondo intero fosse in realtà uno spettacolino privato che avrebbe dovuto vedere solo una ben precisa “fortunata”, perché se alcune trasgressioni sono capibili, altre lo sono molto ma molto meno. […]