Colpi di caldo sui bambini? Ecco come fare per prevenire

L’estate è ormai arrivata ed il temutissimo caldo ha ormai preso il posto delle fredde giornate invernali che sono, ad oggi, solamente un ricordo. E proprio nel corso della prima decade di luglio l’intera Italia sarà colpita da un’ondata di caldo africano, denominata Flegetonte, che porterà ad un innalzamento delle temperature che arriveranno fino ai 35 gradi e anche oltre, con punte di 37 e 38 gradi. Temperature queste che risultano particolarmente preoccupanti per la salute di moltissime persone e , secondo quanto affermato dall’ospedale pediatrico Bambino Gesù, da tenere particolarmente sotto controllo sono i più piccoli.

Nello specifico i bambini vanno tenuti al riparo da colpi di calore che si possono presentare sotto diversi sintomi come ad esempio nausea, mal di testa, aumento della temperatura corporea, crampi, svenimenti.

Per evitare che i bambini vengano colpiti da questi colpi di calore bisognerà evitare di fare uscire il bambino nelle ore più calde e di fare praticare a quest’ultimo sport o attività fisica varia, non esporlo ai raggi solare nelle ore a rischio ovvero dalle 11 alle 17, vestire il bambino con colori chiari e indumenti leggeri, utilizzare creme solari ad alta protezione, bagnare spesso la testa, far mangiare al piccolo molta frutta e verdura e aumentare l’apporto idrico facendo bere al bambino anche bevande che contengono sali minerali.

Loading...
Potrebbero interessarti

Tatuaggi, 9 colori sono cancerogeni?

Quando si sceglie di fare un tatuaggio bisogna sempre ponderare la scelta,…

Virus, a sconfiggerli ci pensano proiettili d’oro

Secondo la definizione più comune, un virus è un’entità biologica elementare con caratteristiche di parassita…