Calderoli e Kyenge, si procede per la diffamazione

Eleonora Gitto

Sugli insulti di Calderoli all’ex ministro Cécile Kyenge si procederà per diffamazione ma non per istigazione all’odio razziale. Questa la decisione presa dal Senato della Repubblica con 126 voti favorevoli e 116 contro, mentre gli astenuti sono stati 10. Si tratta delle ben note dichiarazioni oltraggiose che il becero esponente […]