Uno studio rivela i mesi in cui si muore di più

Redazione

Gli scienziati hanno svolto un ottimo lavoro: hanno studiato le morti negli Stati Uniti dal 1980 al 2016. Di conseguenza, sono stati determinati numerosi modelli, ad esempio che in estate la mortalità tra gli anziani diminuisce ed in inverno aumenta.

I casi più frequenti di decessi di età superiore ai 35-45 anni si sono verificati a dicembre, gennaio e febbraio, mentre il numero più basso di decessi è stato registrato a giugno, luglio e agosto.

Le persone di età compresa tra i 65 e i 74 anni più spesso hanno lasciato il nostro mondo a febbraio, il motivo sono le infezioni respiratorie acute.

Studi simili sono stati condotti da cardiologi svedesi, stavano cercando una relazione tra una diminuzione della temperatura in inverno e un aumento degli attacchi di cuore. Come si è scoperto, il freddo provoca vasocostrizione.

È interessante notare che il tasso di mortalità nel freddo poco dipende dall’età – tutti possono soffrire.

La morte dei giovani è spesso associata a gravi lesioni, dalle quali nessuno di noi è al sicuro. Tali lesioni si verificano di solito in estate.

Next Post

Misteriose trombe apocalittiche suonano nei cieli dell'Olanda

I residenti di Valkenswaard hanno sentito rumori forti e spaventosi suoni di tromba che presumibilmente provenivano dal cielo, lo riferisce il sito unexplaided-mysteries.com . Roy van Zon, il cui video su Facebook da allora ha suscitato molto interesse e discussioni, ha riportato il fenomeno snervante nelle serate del 9 e […]
Misteriose trombe apocalittiche suonano nei cieli de Olanda