Canone Rai, cambiano le regole per non pagare
Canone Rai, cambiano le regole per non pagare

Cambiano le regole per non pagare il canone Rai.

Il canone Rai è una vecchia, vecchissima questione che ha sempre diviso gli italiani: l’opportunità o meno di pagare qualcosa che si può vedere, ma anche vedere solo qualche volta o non vedere per niente.

Comunque, adesso sono state almeno stabilite delle regole chiare, o almeno così dovrebbero presentarsi, per chiedere l’esenzione.

Arriva quindi il nuovo modello per la dichiarazione sostitutiva riguardante il canone Rai.

Il modello ovviamente è dell’Agenzia delle entrate, e tutte le modifiche sono state pubblicate venerdì sul sito dell’Agenzia.

Concernono da una parte le modalità con le quali l’utente può comunicare la richiesta di esenzione se l’utenza elettrica è intestata ad altro componente familiare.

Poi c’è anche la possibilità, nel nuovo modulo, di indicare la data a partire dalla quale sussiste il presupposto attestato per cessare il pagamento del canone Rai.

Poi c’è anche una sezione esplicitamente dedicata alla comunicazione della variazione dei presupposti delle dichiarazioni sostitutive che sono state precedentemente comunicate.

In aggiunta, cambiano pure le istruzioni per la compilazione del modello stesso.

In ogni caso, dal 24 febbraio e per ancora due mesi, sarà ancora possibile avvalersi del vecchio modello per tutte dichiarazioni.

Loading...
Potrebbero interessarti

Fisco, arriva un nuovo algoritmo contro gli evasori

Da qualche anno a questa parte evadere tasse e imposte è diventato…

Lavoro, il Welfare aziendale di ManpowerGroup e Luxottica

Lavoro a misura d’uomo, ossia Welfare aziendale: due grandi realtà come ManpowerGroup…