Cellulite è una vera e propria malattia

La stragrande maggioranza delle donne del mondo si ritrova, prima o poi, a fare i conti con la cellulite.

Convinte che tutto dipende da una cattiva alimentazione o dal sovrappeso, tantissime donne si “uccidono” letteralmente in palestra o fanno una maniacale attenzione a quello che mangiano, convinte di sconfiggerla.

C’è però una brutta notizia: se uno stile di vita sano e tanto sport possono aiutare, la cellulite non andrà miracolosamente via perché si tratta di una vera e propria patologia.
La cellulite è infatti un disturbo degenerativo che coinvolge il tessuto adiposo sottocutaneo e si manifesta con avvallamenti o buchi che conferiscono alla pelle il cosiddetto “aspetto a buccia d’arancia”.

Si manifesta quando la microcircolazione sanguigna viene compromessa e finisce con l’ingolfarsi e far soffrire il tessuto adiposo sottocutaneo: un problema che può derivare da uno stile di vita scorretto, ma anche da fattori genetici ereditari e da squilibri ormonali che non vanno sottovalutati.

Ricordiamo che il termine cellulite è stato coniato per la prima volta nel 1920 e da allora sono stati utilizzati numerose altre nomenclature, come liposclerosi, panniculosi, lipodistrofia ginoide (GLD), panniculopatia edematofibrosclerotica (PEFS).

Next Post

Adolescenza? Oggi termina a 30 anni

Un tempo a 30 anni si era considerati adulti belli e fatti: del resto le nostre nonne a 30 anni avevano già una schiera di figli all’attivo e, parallelamente, gli uomini avevano una famiglia numerosa di cui farsi carico. Oggi, complice anche il maggior tempo dedicato allo studio ma più […]