Cioccolato, il cervello si risveglia con i flavanoli
cioccolato-flavanoli-cervello

Stai facendo di tutto per tenerti lontano dal cioccolato, da quelle favolose e dolci tavolette che ti fanno venire l’acquolina in bocca solo a pensarci? Forse ci tenete alla vostra linea, ma di certo non tenete al vostro cervello, visto che il cioccolato pare sia un vero e proprio rivitalizzante per la nostra mente, vediamo insieme lo studio che ha portato a tali risultati nello specifico:

Secondo un recente studio pubblicato nel Frontiers in Nutrition, le fave di cacao, o per meglio dire il cacao crudo, sono una ricca fonte di flavonoidi, una classe di composti che ha effetti neuroprotettivi.

I ricercatori italiani hanno studiato gli effetti dei flavanoli del cacao sul cervello – cosa succede al cervello nelle ore immediatamente che seguono l’aver mangiato il cacao, e cosa succede quando si segue una dieta arricchita di cacao e dunque di flavanoli per un periodo di tempo prolungato.

Hanno scoperto per la maggior parte degli studi randomizzati e controllati che i flavanoli del cacao hanno avuto un effetto benefico sulle prestazioni cognitive. I partecipantiallo studio hanno mostrato miglioramenti nelle prestazioni della memoria di lavoro e una migliore elaborazione dell’informazione visiva dopo la somministrazione  flavanoli del cacao.

I risultati sono promettenti per le persone che soffrono anche di insonnia o privazione di sonno ad esempio per turni lavorativi, gli effetti relativi al consumo a lungo termine dei flavanoli del cacao, che vanno da un periodo di cinque giorni a tre mesi, sono stati generalmente studiati nei soggetti anziani. Per loro, le prestazioni cognitive sono migliorate con una dose giornaliera di flavanoli del cacao.

Negli anziani, fattori quali l’attenzione, la velocità di elaborazione, la memoria di lavoro, e la fluidità verbale sono stati fortemente influenzati e sono stati più evidenti in adulti più anziani con disturbi cognitivi lievi.

Questo risultato suggerisce il potenziale dei flavanoli del cacao per proteggere la cognizione in popolazioni vulnerabili nel corso del tempo, migliorando le prestazioni cognitive“, hanno confermato gli autori dello studio Valentina Socci e Michele Ferrara presso l’Università de L’Aquila.

Se si guarda il meccanismo di base, i flavanoli del cacao hanno effetti benefici per la salute cardiovascolare e possono aumentare il volume ematico cerebrale nel giro dell’ippocampo. Questa struttura è particolarmente influenzata dall’invecchiamento e quindi potenziale fonte di declino della memoria correlata all’età nell’uomo.

Quindi dovremmo mangiare cioccolato ogni giorno per migliorare il nostro cervello? “L’ assunzione regolare di cacao e del cioccolato potrebbe effettivamente fornire effetti benefici sul funzionamento cognitivo nel corso del tempo“, hanno confermato gli autori dello studio.

Ci sono, tuttavia, i potenziali effetti collaterali nel mangiare cacao e cioccolato“, hanno proseguito, “Gli effetti negativi sono generalmente collegati al valore calorico del cioccolato, alcuni composti chimici inerenti della pianta di cacao come la caffeina e la teobromina, e una varietà di additivi che si aggiungono al cioccolato come lo zucchero o latte.

Tuttavia, gli scienziati praticano i loro risultati: “Il cioccolato fondente è una fonte ricca di flavanoli Così abbiamo sempre mangiare un po ‘di cioccolato fondente ogni giorno…”

Recenti studi hanno scoperto che il cioccolato ha benefici aggiuntivi, i ricercatori britannici hanno scoperto che il magnesio, un nutriente essenziale che si trova nel cioccolato fondente, aiuta le cellule a tenere traccia dei cicli naturali del giorno e della notte.

foto@Pixabay

Loading...
Potrebbero interessarti

Vaccini, escludere da scuola i bambini non vaccinati

La notizia è di quelle importanti, perché se è vero che i…

Olio d’oliva, il più antico risale a 4000 anni fa

L’olio di oliva è un olio alimentare estratto dalle olive, ovvero i frutti dell’olivo (Olea europaea).…