Fiorella Mannoia, niente rimborso per i soldi rubati dal conto

Il Governo, per evitare l’evasione e tracciare entrate ed uscite dei contribuenti italiani, sta spingendo negli ultimi anni per il preferire carte di credito e di risparmio al denaro contante, ma sono storie come queste che fanno rimpiangere i vecchi tempi, quando il denaro lo si conservava sotto il materasso o sotto una mattonella del pavimento.

Ogni giorno decine di italiani sono vittime di truffe simili, di cui si parla troppo poco, ma stavolta la storia fa più clamore perché la protagonista è un personaggio noto e ha scelto di denunciare il fattaccio pubblicamente.

Fiorella Mannoia ha affidato il suo messaggio e la sua disavventura al suo profilo sul famoso social network di condivisione, Facebook.

“Un anno fa apro un conto” su una banca per “gli acquisti on line della tournée”, scrive la Mannoia, “intestato a un mio collaboratore”.

Un giorno ci scrive l’istituto di credito, aggiunge, “avvertendoci che avevano riscontrato movimenti che lasciavano sospettare una clonazione della carta di credito. Risaliamo e scopriamo che vi erano centinaia di acquisti (tutte piccole e medie cifre) fino a un ammontare di 7000 euro”.

Poi aggiunge: “Chiamiamo la banca, presentiamo tutto quello che ci era stato richiesto. Insomma morale della favola, ci hanno risposto dopo 4 mesi di telefonate di sollecito, che non ci avrebbero rimborsato perché secondo loro non era possibile che i truffatori fossero riusciti a impossessarsi di tutti i dati. In sostanza insinuando il sospetto che non fosse vero. Le banche dovrebbero servire a custodire i nostri soldi in maniera sicura. Forse a volte sarebbe meglio rispolverare il vecchio materasso. Tutto questo per dirvi: state attenti”.

Oltre al danno quindi, anche la beffa, additati quasi apertamente di poter essere in prima persona dei truffatori che cercano di raggirare la banca con la richiesta di rimborso.

Il suo post ha subito collezionato 1000 e più condivisioni e 12 mila like.

Loading...
Potrebbero interessarti

Al Bano, segni premonitori prima che Ylenia sparisse nel nulla

Negli ultimi vent’anni i giornali di tutto il mondo hanno più volte…

Martina Colombari, 40 anni e voglia di avere un secondo figlio

La bellezza e la notorietà non bastano evidentemente a riempire la vita,…