Economia

Facebook, 500 nuove assunzioni a Londra nonostante la Brexit

Facebook non ha paura della Brexit e lo dimostra investendo nella capitale inglese: 500 nuove assunzioni a Londra entro il prossimo anno.

La Brexit suscita timori e incertezze? Forse. Ma i big di Internet mostrano di non preoccuparsene molto.

Così dopo Google, Apple e Amazon anche il social del CEO Mark Zuckerberg investe a Londra con estrema tranquillità.

A spiegare il perché di tale decisione sono le poche parole di Nicola Sharon Mendelsohn, super manager di Facebook in Gran Bretagna: “Il Regno Unito resta uno dei posti migliori in cui stare per un’azienda tecnologica”.

E così il social blu a Londra si appresta ad aumentare del 50% la sua forza lavoro. I 500 lavoratori in più che saranno assunti nel 2017, infatti, si vanno a sommare ai 1000 già presenti in UK.

Non c’è dubbio che quella londinese resti, a prescindere dalla Brexit, la capitale europea dell’hi-tech.

Ovviamente la scelta dei grandi della IT a investire a Londra è dettata non dal fascino di una città la cui bellezza è senza tempo, bensì dal trattamento fiscale favorevole promesso dal Premier inglese Theresa May.

Soddisfatto, ovviamente, il sindaco londinese Sadiq Khan, che non perde l’occasione per sottolineare che la decisione di Facebook è “l’ulteriore evidenza che la forza di Londra come hub tecnologico continua a espandersi“.

Il social network ha già annunciato che nel 2017 sarà anche inaugurato a Londra il nuovo quartier generale, già in costruzione, nel centrale quartiere di Fitzrovia.

La nuova sede sarà la seconda più grande d’Europa dopo quella di Dublino, e la prima per percentuale di sviluppatori fuori dagli Stati Uniti.

About the author

Redazione

Redazione

La redazione di veb.it si occupa di fornire agli utenti delle news sempre aggiornate, dal gossip al mondo tech, passando per la cronaca e le notizie di salute.

Add Comment

Click here to post a comment