Figura inquietante appare nel monitor del neonato e lo sveglia

Redazione

Il genitore spaventato per una figura inquietante inquadrata sul baby monitor che sembra svegliare il bambino.

Un video in un baby monitor che mostra una figura trasparente che si muove attraverso lo schermo, ha lasciato alcuni spettatori convinti che si tratti di un “fantasma di una persona amata” che ha visitato il bambino.

Le riprese di un baby monitor che mostrano una ‘anomalia’ sullo schermo e sembrano svegliare un bambino, hanno scatenato un acceso dibattito – con alcuni che sostengono che si tratti di ‘attività paranormale‘.

Il video mostra un bambino che dorme nel suo lettino quando un effetto trasparente sembra salire dalla parte inferiore dello schermo verso l’alto, proprio mentre il bambino inizia a muoversi.

È stato caricato in una pagina dedicata ai video fantasma su Reddit di Cyn32286 con il titolo: “Anomalia video del secondo baby monitor?

Il genitore ha detto di avere altri sette video che sembrano mostrare la stessa cosa accadere sia di giorno che di notte, e per prima cosa lo hanno notato dopo aver visto la figura “entrare e uscire parecchie volte nel filmato“.

Second baby monitor video anomaly? from r/Ghosts

Sebbene alcuni telespettatori abbiano sostenuto che probabilmente non era altro che una particella di polvere che fluttuava oltre la telecamera, molti altri sono convinti che fosse qualcosa di molto più spettrale, come riportato dal Daily Star .

La gente ipotizzava se lo strano avvistamento fosse il risultato di uno sfiato o di un umidificatore nella stanza mentre altri sostenevano si trattasse di qualcosa di paranormale.

Next Post

Azzolina porta in cattedra anche i diplomati

Ad onor del vero molti diplomati sono già in cattedra, ma sono quelli diplomati ormai diversi anni orsono, prima della più recente riforma della scuola, che prevede la laurea come requisito per poter diventare insegnante o professore. Ma, con l’anno scolastico che si appresta ad iniziare, migliaia di supplenti mancano […]
Azzolina porta in cattedra anche i diplomati