Franco Gatti: Quel dolore incredibile
Franco Gatti Quel dolore incredibile

Ci sono dolori che accumunano tutti, personaggi famosi e gente comune, dolori tanto grandi da sembrare insopportabili ed insuperabili, dolori che è difficile anche raccontare e condividere.

E certamente tra questi dolori c’è la perdita prematura di un figlio, esperienza che purtroppo ha vissuto Franco Gatti, uno dei componenti dei “Ricchi e Poveri”.

L’artista, ospite di Caterina Balivo, ha commosso il pubblico e la conduttrice proprio raccontando il suo lutto e condividendo il ricordo di suo figlio Alessio, 23 anni, che si è spento nel febbraio 2013.

«Alessio era incredibile. Si metteva a trafficare in Borsa e dopo sei mesi guadagnava. Gli insegnavo qualche accordo al piano e imparava a suonare. Di studiare non se ne parlava, però era così… Beveva troppo e questa è stata la sua disgrazia», ha raccontato con gli occhi lucidi.

Dopo la sua morte, Franco però è convinto che suo figlio non se ne sia mai andato del tutto e che continui a mandargli segnali:

«A casa veniva sempre un gabbiano la mattina sul mio terrazzino. Lo guardavo e poi se ne andava. Ero a Mosca in albergo dietro ai vetri di una finestra. Pensai a mio figlio e vidi un gabbiano. Se non era un messaggio questo? Credo che ci rincontreremo, lo spero».

Loading...
Potrebbero interessarti

Ilary Blasi interessata alla famosa Villa Volpi

Mentre tiene banco il clamoroso abbandono dal ritiro della sua squadra di…

Fabrizio Corona senza veli, abbraccia la sua Silvia

Milioni di coppie innamorate, nel mondo, si svegliano abbracciati al mattino, ma…