Il potere miracoloso dell’argilloterapia

L’argilla è una specie di polvere magica che dona una pelle più pura, morbida e levigata. Ma è utile anche in caso di dolori e infiammazioni. Scopriamo insieme le sue qualità.

L’argilloterapia è il più antico sistema di trattamento esistente al mondo. Oggi le proprietà benefiche dell’argilla rispondono sempre di più all’esigenza di liberare la pelel dalle impurità.

In commercio la si trova in polvere macinata, grossa o ventilata (ovvero trattata con un forte getto di aria che separa i grani dalla polvere) o in composti già pronti all’uso.

Quanti tipi ci sono? Scopriamolo insieme

Argilla bianca: detta anche caolino si fa un ottimo gommage detox sul corpo. Quasi del tutto priva di ferro non è allergizzante e ha la grana più fine. Ottima contro duroni, smagliature e pori dilatati.

Argilla verde: si usa contro acne ed eczemi. Ha un alto potere assorbente e proprietà antinfiammatorie.

Argilla rosa: adatta per le pelli molto sensibili è ricca di oligominerali dati dal mix di argilla rossa e bianca. Aiuta la rigenerazione della pelle.

Argilla rossa: molto ricca di ferro è ottima per rigenerare la struttura della pelle ma anche per lenire i lividi e alleviare la presenza di vene varicose e smagliature.

Argilla gialla: ha un alto potere antidolorifico e antinfiammatorio. In ambito cosmetico, massaggiata e lasciata in posa sul viso, è levigante ed esfoliante.

Ghassoul: è una polvere scura di montagna, che contiene un’alta percentuale di silice e magnesio, oltre ad altri oligominerali importanti. Pulisce a fondo senza impoverire anche le pelli più secche e delicate quindi è ottima per detossinare viso e corpo.

Next Post

Indovinello: Riesci a trovare la lettera T nascosta?

Questo indovinello è il modo migliore per metter alla prova il tuo occhio attento. Con questi piccoli test, gli esperti confermano che possiamo tenere più allenato il nostro cervello e la possibilità che risponda in modo più veloce. Nell’immagine c’è una lettera “T” nascosta, riesci a trovarla nel più breve […]
Indovinello Riesci a trovare la lettera T nascosta