Luna, come è nato il nostro satellite? La nuova teoria

Eleonora Gitto

Luna, come è nato il nostro satellite? Una nuova teoria in campo.

Il nostro satellite sta lì, in attesa essere ammirato, bello e solitario.

In qualche misura ancora misterioso, sebbene là sopra ci siamo stati più di una volta.

E il mistero riguarda la sua nascita, problema sul quale possiamo fare solo supposizioni.

Una delle teorie più accreditate dice che il sistema solare si è formato per una serie di condensazioni di gas e polveri cosmiche.

La forza di gravitazione ha fatto il resto. I pianeti potrebbero essersi formati così.

Non raggiungendo masse critiche, al loro interno non si sarebbero innescate reazioni termonucleari tali da formare una stella. Cori freddi, quindi.

Per quanto riguarda la Luna, la teoria classica dice che un grande corpo celeste, forse un meteorite o un pianeta ha sfiorato miliardi di anni fa la Terra lasciando nello spazio molti detriti che, aggregandosi nel corso del tempo, hanno dato vita al nostro satellite.

La vecchia teoria non spiega, però per quale ragione la composizione della Terra sia molto simile a quella lunare.

In base alla nuova teoria, l’impatto ci sarebbe stato, ma ha sviluppato un’energia maggiore di quella che si credeva, mescolando il materiale espulso dalla Terra e dal corpo celeste protagonista dell’impatto.

Questo giustificherebbe la composizione simile della nostra Terra e della Luna.

Next Post

Il Segreto, anticipazioni mercoledì 21 dicembre

Dopo aver visto Dolores scoprire chi falsificava le sue ricevute della bottega, rischiando di mandarla in malora, e aver visto tornare il sereno tra Bosco e Berta, anche se questa è ora ricattata da Donna Francisca, vediamo quali sorprese ci riserva la puntata odierna de Il Segreto. Nella puntata di […]