Mancanza di vaccinazioni, ancora casi di morte per tetano e morbillo

Eleonora Gitto

Mancanza di vaccinazioni: ancora casi di morte per tetano e morbillo.

Probabilmente qualche attenzione in più da parte dei media sui vaccini c’è, da quando Beppe Grillo sciaguratamente ha preso quella ben nota posizione contraria, poi corretta a fronte della rivolta del mondo scientifico e non solo.

Tuttavia è bene che, in maniera corretta e informata, le persone prendano coscienza che le vaccinazioni sono utili e spesso indispensabili; e che le autorità sanitarie hanno stilato un piano di vaccinazioni obbligatorie utile per le persone e per coloro che vivono accanto ad esse.

E’ un problema di salute generale, collettiva, e in questa ottica va visto lo sforzo del Ministero della Sanità.

Intanto si registrano in questi giorni un paio di ulteriori casi, uno di tetano, e un altro di morbillo.

Il caso di tetano c’è stato in Sardegna, e ne è protagonista un bimbo di dieci anni caduto con la bicicletta.

Il bambino si è prodotto un taglio alla testa, ed è stato ricoverato all’unità operativa di pediatria dell’ospedale San Martino di Oristano.
Qui gli è stato diagnosticato il tetano. Il bambino non era stato vaccinato con la famosa vaccinazione antitetanica.

Al momento il ragazzino è ancora ricoverato in ospedale e le sue condizioni sono in progressivo miglioramento. Nonostante ciò il piccolo soffre di sintomi tipici della patologia, come contrazioni muscolari e paralisi dei nervi del cranio.

Tra l’altro, subito dopo l’incidente in bicicletta, ai genitori era stata proposta in via cautelativa la profilassi antitetanica. I genitori hanno rifiutato.

Nel frattempo, purtroppo, un’altra bimba di nove anni è morta di morbillo all’Ospedale Bambin Gesù di Roma.

Sul caso, Alberto Villani, Primario di Pediatria, ha tenuto a sottolineare: “La piccola soffriva di una cromosomopatia, una malattia genetica complessa, ma non era stata vaccinata”.

“Il nostro rispetto nei confronti della famiglia è totale, ovviamente, ma il caso ci obbliga nuovamente a sottolineare l’importanza di proteggere i più fragili sia attraverso la loro vaccinazione, sia attraverso quella dei loro coetanei”.

Nei primi sei mesi dell’anno al Bambin Gesù sono stati registrati circa 130 casi di morbillo.

Prosegue il dottor Villani: “Per 100 di essi è stato necessario il ricovero. Abbiamo registrato due encefaliti e molti casi di complicazioni respiratorie tipiche del morbillo. Il paziente più piccolo che abbiamo avuto era un bimbo di un mese appena, contagiato dalla madre”.

Dall’inizio del 2017 c’è stata una notevole diffusione del morbillo in molte parti d’Italia. Il comico Beppe Grillo si metta una mano sulla coscienza. Anzi, due, è meglio.

Next Post

Pitt-Jolie, acconsentono a un trattamento ormonale per la figlia Shiloh

30Sappiamo benissimo che quando si tratta di vip nulla è impossibile o improbabile, anche se i protagonisti sono giovanissimi: a loro concesso e garantito tutto, nel bene e nel male, eppure la notizia che in queste ore sta circolando non è solo gossip, ma una questione che porta a chiedersi […]
brad-pitt-angelina-jolie-trattamento-ormonale-figlia