Mar Morto, ecco l’origine del suo nome

In tutta la Terra ci sono una miriade di fiumi, lagni, corsi d’acqua e mari dai nomi più strani e stravaganti, ma tra quelli che più attira l’attenzione e si ricorda facilmente c’è senza dubbio il Mar Morto.

Ma a cosa deve il suo nome questo mare?

La spiegazione è più semplice di quel che si pensi: questo specchio d’acqua è talmente salato, quasi dieci volte più salato di qualsiasi oceano, che nessun pesce o vegetale riesce a sopravvivervi, se non alcuni tipi specializzati di batteri.

Sulla Terra solamente alcuni laghi antartici e il Lago Assal etiope hanno un contenuto di sale di qualche unità più elevato.

Per alcuni, inoltre, il nome è legato anche al fatto che un uomo, anche incapace di nuotare, non potrà mai affogare in questo mare: l’effetto di galleggiamento, infatti, sarà come quello del sughero sull’acqua.

Ricordiamo che geograficamente il Mar Morto si trova tra Israele e la Giordania, in una depressione molto profonda che è circa a 390 metri sotto il livello del mare.

Next Post

Predappio, avvocato nei guai per aver fatto il saluto romano

Nella Costituzione italiana è sancito il divieto di ricostruire il disciolto partito Fascista, e allo stesso tempo l’apologia del fascismo viene considerato un reato nel codice penale. A volte ce ne dimentichiamo, a volte esasperiamo quello che in realtà non è un inno al fascismo o semplicemente la voglia di […]