Misteriose macchie nere sul Sole, scienziati lanciano l’allarme

Redazione

Stanno accadendo cose strane sulla nostra stella: ogni volta gli scienziati registrano sempre più macchie nere, la cui dimensione è paragonabile alla Terra. Gli scienziati hanno studiato le formazioni e parlato del pericolo che rappresentano.

Recentemente, un nuovo gruppo di macchie solari n. 2779 d.C. è apparso sul Sole vicino a quello precedente. Non solo gli oggetti appaiono come funghi dopo la pioggia, ma si espandono anche. E questo sta accadendo rapidamente: per diverse ore di osservazione, gli scienziati hanno registrato una certa espansione.

Misteriose macchie nere sul Sole

L’area nera n. 2778 tende a diminuire, mentre la seconda, n. 2779, copre invece un’area sempre maggiore. I processi osservati sul Sole possono rappresentare una minaccia per la Terra. Pertanto, il primo gruppo di macchie solari ha una struttura deltoide non standard. Di conseguenza, è in grado di creare una vera fontana di plasma incandescente e radiazione solare. Se ciò accade, le sostanze andranno sul nostro pianeta.

Gli astrofisici hanno segnalato diversi focolai che si sono verificati, ma erano deboli. La situazione può peggiorare in qualsiasi momento. Due gruppi di enormi macchie “guardano” verso la Terra. I flussi di materia solare possono causare potenti tempeste geomagnetiche, da cui assolutamente tutte le persone sul globo inizieranno a soffrire più o meno.

Sul luminare è già avvenuta un’espulsione coronale, che aggancerà parzialmente il nostro pianeta. Accadrà il primo novembre. Finora la situazione è rimasta calma. Quello che succederà dopo è un mistero.

Next Post

Roma: Gira per strada spaccando i vetri delle auto

L’incredibile episodio immortalato in un video, un uomo passeggia tranquillamente per strada rompendo i vetri delle auto con una spranga di ferro. Sta destando preoccupazione e allarme fra i cittadini il crescente numero di episodi di vandalismo nelle nostre città. Il fenomeno non si limita più a qualche eccesso di […]
Gira per strada spaccando i vetri delle auto