Nutrito solo con latte di mandorla, neonato prende lo scorbuto

Non è la prima volta, in Italia come nel resto del mondo, che l’argomento torna prepotentemente alla ribalta: se tra gli adulti, sempre più scelgono di seguire un regime alimentare vegetariano o addirittura vegano, escludendo ogni derivato animale, è giusto che anche ai neonati sia imposto un regime del genere, con tutti i rischi che ne conseguono?

Il caso di cui vi parliamo è descritto sulla rivista Pediatrics ed è accaduto in Spagna: ad appena sette mesi di vita ha sviluppato lo scorbuto, una malattia tipica del passato, perché i genitori, su consiglio di un medico, l’hanno nutrito solo con un latte artificiale a base di ingredienti vegetali.

Il bambino è arrivato in ospedale all’età di 11 mesi con irritabilità, scarso peso, e lamentandosi quando qualcuno gli toccava le gambe. Le analisi hanno mostrato che il bimbo aveva fratture al femore, perdita di massa ossea e un livello molto basso di vitamina C.

“La mamma – spiegano gli autori – ha raccontato che il bambino è stato nutrito con latte artificiale a base di latte di mucca nei primi mesi di vita, ma all’età di due mesi e mezzo ha sviluppato una reazione della pelle, e il dottore ha raccomandato un cambio nella dieta”.  Il medico ha consigliato che il bambino fosse nutrito con latte vegetale di mandorla e con cereali come miglio e riso, oltre a sesamo e probiotici, per un lungo periodo entro il suo primo anno di vita. Il bambino ha rifiutato per tutto il tempo le puree di frutta e verdura integrative della sua alimentazione.

La diagnosi è stata dunque di scorbuto, una condizione che si verifica quando la dieta di una persona è gravemente carente di vitamina C, sostanza necessaria per produrre collagene, una proteina importante per la salute dei tessuti del corpo umano, come cartilagini, ossa, pelle e denti.

Loading...
Potrebbero interessarti

Insonnia, un’epidemia che costa miliardi in tutto il mondo

Sebbene un vecchio detto popolare reciti che chi dorme non piglia pesci,…

Nanomedicina, si celebra il Nano World Cancer Day

Ancora misconosciuta alla maggior parte della gente comune, la nanomedicina è una…