Peperoni, cosa significano i diversi colori?

La maggior parte di noi, spesso più per “dovere” che per piacere, mangia la verdura, che fa benissimo alla salute e va a bilanciare tutti gli eccessi che ci concediamo, dai dolci ai fritti.

Spesso però non ne conosciamo bene le tipologie, non sappiamo da quali paesi vengono, come vengono coltivate, quali sono le proprietà che ognuno porta con sé.

Quante volte abbiamo comprato i peperoni? Tantissime, certo, ma abbiamo fatto caso al colore nella scelta?

Se la risposta è no, è perché probabilmente abbiamo pensato che si trattasse solamente di una questione “estetica”, ed invece ad ogni colore corrisponde un grado differente di maturazione.

Quando acquistiamo un peperone verde dobbiamo quindi sapere che questo è praticamente ancora acerbo: è perfettamente commestibile, certo, ma ha un sapore meno dolce e può dare fastidio a stomaci particolarmente sensibili.

Ha un costo minore proprio a causa del minor tempo necessario alla coltivazione e per tranquillizzarvi possiamo comunque rassicurarvi che mantiene alti livelli di vitamina A e beta-carotene, molto più di quelli gialli, che però possono vantare una maggiore concentrazione di vitamina C.

In generale, questo ortaggio, nella sua versione gialla presenta più antiossidanti e si fa apprezzare soprattutto per la sua tenerezza.

I peperoni rossi, invece, contengono rispetto ai verdi 11 volte più beta-carotene: sono quindi validi alleati nella prevenzione del cancro.

Next Post

Silvio Berlusconi torna prepotentemente sulla scena politica

Nel bene e nel male la sua presenza ha caratterizzato la scena politica italiana degli ultimi tre decenni. Dopo varie vicende, anche giudiziarie, Silvio Berlusconi era però scomparso lasciando “spazio” a Lega e Movimento5Stelle che, assolutamente a sorpresa, dopo le ultime elezioni sono riusciti a prendere la guida del paese. […]