Perchè non puoi farti il solletico da solo?

Redazione

Gli scienziati hanno scoperto che la sensazione provata quando siamo solleticati che a volte ci fa prendere dal panico, è una difesa naturale legata a ragni ed insetti.

Un leggero solletico degli insetti può mandare un brivido attraverso il tuo corpo facendoti immaginare che qualcosa sta strisciando su di te.

Quella stessa sensazione di solletico ci manda in uno stato di panico e suscita una risposta di risate incontrollabili se una persona ci fa il solletico.

È il momento in cui meno ti aspetti di essere solleticato e ti fa sentire estremamente a disagio e in preda al panico, il che porta alla sensazione di solletico più intensa.

Anche se sai che stai per essere solleticato, la paura e il disagio di qualcuno che ti tocca e forse ti ferisce ti fa ridere. Alcune persone sono così delicate che iniziano a ridere anche prima di essere toccate.

Perche non puoi farti il solletico da solo
foto@Flickr

Perchè non possiamo solleticarci da soli

Gran parte della spiegazione di questa domanda è ancora sconosciuta, ma la ricerca ha dimostrato che il cervello è addestrato a sapere cosa provare quando una persona si muove o svolge qualsiasi funzione.

Non siamo consapevoli di molte delle sensazioni generate dai nostri movimenti. Ad esempio, probabilmente non presti molta attenzione alle tue corde vocali quando parli.

Per lo stesso motivo, non possiamo farci il solletico. Se ci afferriamo per i fianchi nel tentativo di solleticarci, il nostro cervello anticipa questo contatto dalle mani e si prepara ad esso.

Togliendo la sensazione di disagio e panico, il corpo non risponde più come farebbe se qualcun altro ci facesse il solletico.

Gli scienziati dell’University College di Londra hanno individuato nel cervelletto la parte del cervello che ci impedisce di fare il solletico.

Il cervelletto è la regione situata alla base del cervello che controlla i nostri movimenti. Può distinguere sensazioni attese da sensazioni inaspettate.

Una sensazione prevista sarebbe la quantità di pressione che le dita applicano alla tastiera durante la digitazione. Una sensazione inaspettata sarebbe qualcuno che si avvicina di soppiatto dietro di te e ti dà un colpetto sulla spalla.

Mentre il cervello scarta la sensazione della digitazione, presta molta attenzione a qualcuno che ti batte sulla spalla. La differenza nelle reazioni dal previsto all’imprevisto è una risposta incorporata che probabilmente si è sviluppata all’inizio della storia umana per rilevare i predatori.

Sebbene non siamo in grado di solleticarci da soli, c’è un modo per ingannare il cervello usando un solletico robot. Con tutto il know-how della scienza e della tecnologia, un robot è stato progettato per consentire alle persone di farsi il solletico.

Gli stessi scienziati britannici citati sopra hanno progettato una macchina che ti permette di farti il ​​solletico con il telecomando.

Per utilizzare la macchina, una persona si sdraia sulla schiena con gli occhi chiusi. Il robot si trova vicino alla persona con un pezzo di schiuma morbida attaccato a un’asta di plastica che è controllata da un joystick con telecomando.

Quando la persona attiva l’asta, il robot reagirà dopo un breve ritardo. Anche con ritardi di appena un quinto di secondo dal momento in cui la persona attiva l’asta fino a quando il robot non ha solleticato la mano della persona, i soggetti hanno descritto la sensazione come la stessa di un’altra persona che li solletica.

Quindi, in un certo senso, potresti farti il ​​solletico con un assistente robotico.

Next Post

Cosa significa AM e PM

Un po’ meno noi italiani, ma la maggior parte degli anglofoni sa che Am si riferisce alle ore da mezzanotte a mezzogiorno e Pm alle ore da mezzogiorno e mezzanotte. Ma cosa rappresentano queste onnipresenti abbreviazioni? Il termine che associamo al mattino, am, è un’abbreviazione della frase latina ante merīdiem […]
Cosa significa AM e PM