Pochette da uomo, quando bisogna indossarla?

Noi donne, quando facciamo riferimento alla pochette, parliamo di quelle piccole borse che ormai sono diventate una moda: ben poco capienti, ma eleganti ed adatte anche alle serate più esclusive.

Ma, in ambito maschile, la pochette è tutt’altra cosa: chiamato anche fazzoletto da taschino, si tratta di un pezzo di tessuto orlato, sostanzialmente un fazzoletto in miniatura, utilizzato come accessorio decorativo per il look maschile.

Un accessorio che ha una storia di diversi secoli, dato che già nella Francia del ‘700 la pochette veniva utilizzata come ornamento.

Un tempo gli uomini più ricchi e distinti la usavano quotidianamente, mentre oggi è riservata a particolari occasioni.

Ma quali sono le occasioni in cui non se ne può proprio fare a meno?

Gli stilisti hanno una sola risposta: ogni ora del giorno, e della notta, è il momento giusto. La pochette infatti non va solo con l’abito classico, come comunemente si crede, ma con degli spezzati, anche combinati ai jeans: in pratica la pochette si può usare ogni qualvolta si indossa una giacca!

Naturalmente a cambiare sono i materiali, i tessuti ed i colori scelti, anche se non ci sono regole ferree: l’importante è creare un buon equilibrio cromatico ed ottimo nell’insieme dell’outfit.

In generale, comunque, per un matrimonio la pochette va preferita in seta, velluto, cachemire, mentre per un incontro d’affari in cotone, lino, tweed e lana.

Una sola attenzione, per evitare cadute di stile: evitare di abbinare la pochette alla cravatta. In armonia sì, ma senza utilizzare lo stesso colore o la stessa fantasia.

Loading...
Potrebbero interessarti

Torino, piovono insulti omofobi su Perfume Genius

Altro che terzo millennio: più andiamo avanti e più sembra che il…

Pamela Prati non volerà fino in Honduras

Tra una manciata di giorni sarebbe dovuta partire per l’Honduras, insieme a…