Pole dance, quando la danza si unisce alla ginnastica

Redazione

Quando si è amanti della danza si sceglie solitamente di dedicarsi ad un determinato stile, che sia quello più classico o uno dei moderni che stanno nascendo e si stanno sviluppando in giro per il mondo, ma c’è anche chi sceglie qualcosa di differente.

Per chi ama allo stesso tempo anche fare ginnastica, la soluzione perfetta è la Pole Dance.

La pole dance è un mix di ginnastica e danza con la pertica e si basa sull’esecuzione di figure acrobatiche, che richiedono notevoli doti di forza, scioltezza, coordinazione, agilità, flessibilità e resistenza.

Non va confusa con la lap dance, che invece non è una disciplina sportiva, ma un’attività ludica.

Data la sua difficoltà, chi si vuole avvicinare a questo sport deve seguire corsi appositi e farsi seguire da professionisti, per apprenderne progressivamente le tecniche e minimizzare il rischio di traumi.

La sua storia ha radici molto lontane: se ne trovano tracce già secoli fa in Giappone, Cina, persino nell’antico Egitto, anche se poi nella forma che conosciamo noi oggi è apparsa nei circhi nel ventesimo secolo, e solo da qualche decennio ha preso piede come disciplina a sé, insegnata in palestre e scuole.

Oggi è uno sport rappresentato da una federazione internazionale (IPSF) e italiana (FISAC) che regolano lo svolgimento dei campionati riconosciuti a livello internazionale nei vari paesi.

Next Post

Immigrazione clandestina, arrestati anche ex poliziotti

Troppo spesso si punta tutta l’attenzione sui poveri disgraziati che cercano di arrivare sulle nostre coste, dopo giorni a bordo di barconi senza acqua o cibo, stipati peggio di bestie, ma ci si dimentica che dietro c’è un traffico miliardario, con migliaia di persone in tutto il mondo che si […]