Raccoglie fondi per mandare un terrapiattista in orbita sulla Terra

Redazione

Un uomo ha lanciato una campagna di crowdfunding per inviare un “terrapiattista” nello spazio e per mostrare loro che il pianeta è sferico.

Marc Gauld, scozzese, ritiene che se un terrapiattista potesse vedere la Terra dallo spazio, sarebbe in grado di tornare giù ed iniziare a convincere i propri compagni di fede che hanno sempre sbagliato.

Raccoglie fondi per mandare un terrapiattista in orbita sulla Terra

Parlando al Daily Record, Gauld ha detto: “Ho un paio di amici che sono Flat Earthers – terrapiattisti- e mi fa impazzire, la loro totale assurdità su ciò che discutono“.

Chiamano gli astronauti attori che sono pagati per mentire e questo mi fa ribollire il sangue perché questi sono ragazzi che a malapena tengono un lavoro e non fanno nulla, quindi per parlare di astronauti in quel modo non so da dove vengono“.

La campagna ha un obiettivo ambizioso di 340.000 dollari e fino ad ora è riuscita ad attirare per il momento solo 100 dollari in donazioni.

Gauld, un lavoratore petrolifero di 37 anni, dice che si aspetta che una gran parte dei fondi provenga dagli stessi terrapiattisti, desiderosi di dimostrare le loro convinzioni.

Ha già contattato Elon Musk e Richard Branson per la possibilità di acquistare un posto a bordo di un volo SpaceX o Virgin Galactic per il fortunato Flat Earther che potrebbe essere scelto per essere inviato nello spazio.

Sulla sua pagina GoFundMe , Gauld scrive: “Questa campagna serve a dimostrare una volta per tutte ai terrapiattisti che la terra è rotonda!

Attualmente ci vogliono 250.000 dollari per assicurarsi un posto su un volo Virgin Galactic per entrare nell’orbita terrestre. Se i terrapiattisti vogliono veramente dimostrare la terra piatta, mi aspetto che la maggior parte delle donazioni provenga dalla loro comunità“.

I primi voli sono previsti per quest’anno, ma potrebbero essere frenati a causa della pandemia di Covid, ma spero di avere un Flat Earther nello spazio entro i prossimi due anni“.

Sono serio al 100% e le tue donazioni saranno molto apprezzate e aiuteranno a fermare una visione scientifica completamente non supportata che ostacola il progresso reale!

Next Post

Dubai: Vip e influencer come se non esistesse una pandemia

Mentre altre destinazioni hanno fortemente limitato i viaggiatori quest’inverno per prevenire la diffusione del coronavirus, gli Emirati Arabi Uniti (EAU) hanno tenuto le porte spalancate, almeno fino ad oggi. Gli scatti sui social mostrano come turisti, influencer e star si godano spensierati il ​​sole, il mare e la spiaggia, mentre […]
Dubai Vip e influencer come se non esistesse una pandemia