Scienziato rivela: A breve la conferma di vita su Marte

Redazione

L’uomo da sempre si è chiesto se siamo soli nell’universo, se la nostra è l’unica forma di vita esistente, attualmente la domanda non ha trovato ancora una risposta ufficiale.

Scienziato rivela A breve la conferma di vita su Marte
foto@depositphotos.com

Perchè la Nasa insiste con Marte

L’agenzia spaziale NASA non ha mai smentito di voler cercare tracce di vita extraterrestre, e questo è sufficiente per discutere la possibilità dell’esistenza di altre civiltà al di fuori della Terra in qualsiasi forma, dal micro al macro.

La controversia è sorta quando un paio di anni fa, il capo scienziato della NASA in pensione James L. Green, ha parlato di Marte e della presunta vita extraterrestre su di esso.

Nel 2014, la NASA ha pubblicato un libro intitolato Archeologia, Antropologia e spazio interstellare che esamina l’interferenza extraterrestre nella storia umana. Rileva la possibilità che parte dell’arte rupestre sulla Terra possa essere di origine aliena. È stato curato da Douglas Wakoh, direttore della divisione Search for Extraterrestrial Intelligence (SETI).

Nel 2019, il dottor Jim Green, Chief Science Officer della NASA in pensione, ha rilasciato diverse dichiarazioni che hanno trascinato dietro molte polemiche. L’esperto ritiene che, molto probabilmente, l’Agenzia spaziale europea (ESA) abbia già scoperto prove di vita extraterrestre su Marte. Il fatto è che il dottor Green è convinto che l’umanità semplicemente non è pronta per tali informazioni.

Nell’estate del 2020, due rover della NASA e dell’Agenzia spaziale europea (ESA) si sono recati su Marte per eseguire perforazioni orizzontali nella roccia, sperando di trovare prove di organismi viventi.

Ha assicurato che le prove dell’esistenza di extraterrestri su Marte sono state ricevute, al più tardi, a metà del 2021. Tuttavia, l’umanità impiegherà molto più tempo per venire a patti con il fatto che la vita esiste ancora al di fuori della Terra.

Il rover Perseverance della NASA sta attualmente esplorando due siti geologici molto diversi nella parte inferiore del cratere Jezero da quando è atterrato il 18 febbraio 2021. Il rover ha trovato nuove prove dell’antico magma caldo e dell’acqua.

Il rover Perseverance ha utilizzato lo strumento Raman & Luminescence for Organics & Chemicals (SHERLOC) per rilevarli. La materia organica è una scoperta intrigante in quanto sono i mattoni della vita. Tuttavia, sia i processi biologici che quelli non biologici possono creare sostanze organiche.

Se queste particolari sostanze organiche provengano o meno da organismi un tempo viventi è qualcosa che gli scienziati devono ancora determinare. Inoltre, questa non è la prima volta che il rover rileva materia organica su Marte.

Prima del lancio, il dottor Green ha detto: “Queste missioni sono la migliore opportunità che l’umanità abbia mai avuto per rispondere alla domanda: “Siamo soli nell’universo?” Jim Green è stato determinante in entrambe le missioni. Ha aggiunto che “c’è una reale possibilità che uno o entrambi avranno successo“. Tuttavia, ciò avrà conseguenze di vasta portata e crede che la Terra non sia pronta per loro.

Sarà una rivoluzione. Questo darà inizio a un modo di pensare completamente nuovo. Non credo che siamo pronti per tali risultati“, ha detto Green.

Uno studio pubblicato nel 2020 mostra che i pianeti precedentemente ritenuti inabitabili potrebbero aver avuto condizioni adeguate per la vita. I ricercatori hanno scoperto la fosfina chimica nella densa atmosfera di Venere. Dopo un’attenta analisi, gli scienziati sostengono che l’unica spiegazione per la fonte della sostanza chimica è qualcosa di vivo.

Il dottor Green ha affermato che uno dei segni promettenti di vita su Marte è che ogni estate sul pianeta la quantità di metano presente sulla superficie aumenta notevolmente. Il rover Curiosity su Marte ha anche rilevato l’ossigeno molecolare, che aumenta fino al 30 percento ogni primavera e ogni estate prima di cadere di nuovo in autunno.

Ci dice che la vita può essere in profondità sotto la superficie in estate. Il calore del suolo e quindi è indebolito in modo che il metano possa fuoriuscire. Abbiamo tutti i tipi di osservazioni indirette che forse c’è vita microbica anche su Marte“, ha spiegato.

Next Post

Guardare la propria faccia allo specchio ogni giorno fa bene

Un gruppo di scienziati giapponesi ha spiegato perchè è così importante guardare la propria faccia allo specchio più volte al giorno. I vantaggi di guardarsi allo specchio Un gruppo di scienziati giapponesi ha determinato che nel momento in cui si guarda la propria faccia allo specchio si produce la dopamina, […]
Guardare la propria faccia allo specchio ogni giorno fa bene