Sean Connery, morto l’unico e vero James Bond
Sean Connery morto unico e vero James Bond

Sean Connery , l’attore scozzese che è diventato famoso come James Bond ed è diventato una delle star internazionali più famose e durature del film, è morto. Aveva 90 anni.

Connery, a lungo considerato uno dei migliori attori per aver interpretato l’iconica spia, è stato nominato cavaliere dalla regina Elisabetta II nel 2000 e ha festeggiato il suo 90° compleanno ad agosto. La sua morte è stata confermata dalla famiglia, secondo la BBC, che rileva che l’attore è morto nel sonno mentre era alle Bahamas. Non stava bene da tempo.

Connery è stato uno dei preferiti del pubblico per più di 40 anni e uno dei protagonisti più affidabili e distintivi dello schermo. Una volta classificato come l’affascinante Agente 007 di Ian Fleming, si è distinto con una carriera lunga e matura in film come “Il vento e il leone” e “Indiana Jones e l’ultima crociata. “

Il suo ruolo di duro poliziotto irlandese nella Chicago dell’era della Depressione ne “Gli intoccabili” (1987) di Brian De Palma gli è valso un Oscar come attore non protagonista.

Anche quando è entrato nel suo settimo decennio, è stato in ogni caso lungamente richiesto. Nel 1999 è stato selezionato dalla rivista People come Sexiest Man of the Century, e dai suoi 007 giorni a “Entrapment” (1999), accanto alla molto più giovane Catherine Zeta-Jones, i suoi ruoli cinematografici hanno più che giustificato la scelta. L’età sembrava solo intensificare il suo sex appeal e la sua virilità.

Dopo un’intervista con i produttori Albert Broccoli e Harry Saltzman, ha ottenuto il ruolo senza una prova sullo schermo, secondo Saltzman. Fu una scelta controversa all’epoca, poiché Connery era uno sconosciuto al di fuori della Gran Bretagna. Ma il “Dr. No ”, il primo dei film di Bond, lo ha reso una star internazionale.

La sua fama è cresciuta con i sequel sempre più popolari “Dalla Russia con amore”, “Goldfinger” e “Thunderball”, che sono arrivati ​​nei quattro anni successivi. Bond diede a Connery una vera e propria “licenza per guadagnare” più che “licenza per uccidere”.

I suoi sforzi iniziali per uscire dallo stampo di Bond, tuttavia, si rivelarono infruttuosi.

Alla fine degli anni ’70, ci furono più passi falsi come “Meteor”, “A Bridge Too Far” e “Cuba”. Il successo al botteghino e della critica arriva grazie soprattutto a due enormi successi mondiali: “Highlander” e “Il nome della Rosa”.

Associare Connery e Harrison Ford come padre e figlio nel terzo film di “Indiana Jones” è stata una mossa ispirata e il film ha incassato quasi mezzo miliardo di dollari in tutto il mondo.

Nel frattempo, “Caccia ad ottobre rosso”, in cui Connery ha interpretato un capitano sovietico disertore, è stato anche un grande successo nel 1990.

Negli anni ’90, era così popolare che il suo cameo non accreditato come King Richard in “Robin Hood: Principe dei ladri” è diventato uno dei momenti salienti del film.

Una battuta d’arresto è stata un attacco di cancro alla gola nei primi anni ’90, ma Connery si è ripreso alla grande. Ha recitato con Nicolas Cage nel film d’azione del 1996 “The Rock”, interpretando un personaggio che ha attinto più che poco alla sua storia come James Bond. Nel 2000, ha interpretato un ruolo molto diverso e ha ricevuto recensioni positive per “Alla ricerca di Forrester“, interpretando uno scrittore solitario che lega con un giovane giocatore di basket nero che è lui stesso un aspirante scrivano.

Tuttavia, ha continuato con ruoli d’azione anche dopo il suo 70esimo compleanno, interpretando il leggendario avventuriero Allan Quatermain nel film del 2003 “La leggenda degli uomini straordinari”. Ha annunciato il suo ritiro nel 2005. Ha doppiato un videogioco di James Bond lo stesso anno, e successivamente ha recitato in un altro doppiaggio, interpretando il personaggio del titolo nel cortometraggio animato “Sir Billi the Vet” e riprendendo il ruolo nel 2010 per “Sir Billi , “Che ha anche prodotto esecutore.

Loading...
Potrebbero interessarti

John Legend è diventato papà di Luna Simone

La gravidanza della coppia non era iniziata nel migliore dei modi, travolti…

Selvaggia Lucarelli, è arrivata la condanna per diffamazione

Negli ultimi anni, dalle pagine del suo blog e del quotidiano per…