Servizio di pulizia senza vestiti, la mamma guadagna 100 euro all’ora
Servizio di pulizia senza vestiti la mamma guadagna 100 euro ora

Claire O’Connor ha lavorato come addetta alle pulizie in hotel ma ha deciso di smettere e di creare la sua attività imprenditoriale piuttosto insolita

Una mamma ha deciso di mettersi in proprio riuscendo a guadagnare circa 100 euro all’ora pulendo la casa degli sconosciuti mentre è completamente nuda.

Claire O’Connor, 35 anni, lavorava come addetta alle pulizie alberghiere, ma ad un certo punto si rese conto che il lavoro sembrava peggiorare giorno dopo giorno, decise così di lasciare per fondare la sua impresa di pulizie Fantasy Cleaning.

Ora pulisce le case degli altri indossa solo la sua lingerie o nulla, ma ha una serie molto rigide di regole di base.

Fantasy Cleaning, il servizio di pulizia senza vestiti.

Ha detto: “I clienti ovviamente non potranno toccare, nessuna fotografia e nessun “extra” di nessun tipo. Entrerò, farò il mio lavoro e me ne andrò“.

Effettuerà anche controlli su ogni cliente prima di accettare un lavoro, Claire ha fissato le sue tariffe orarie a circa 100 euro per la pulizia completamente nuda, 85 euro circa per topless e circa 75 euro per indossare lingerie o se i clienti sono interessati, vestiti da cameriera francese.

Essendo così nuova nel settore, Claire capisce che “le prime visite possono essere imbarazzanti“, ma è già pronta a “placarsi quando conosco un cliente“.

Claire pubblicizza la sua attività su Facebook e ha ricevuto numerosi commenti.

Qualcuno ha commentato ironicamente: “Darai qualcosa di entusiasmante ai vecchietti, suppongo“.

Qualcuno invece l’ha presa davvero male commentando: “Penso che la legge dovrebbe intervenire e vietare questa idea disgustosa“.

Loading...
Potrebbero interessarti

Ufo, convegno sugli alieni: le spese strane dell’ex Sindaco di Segrate

Il convegno su alieni e Ufo fra le spese strane dell’ex Sindaco di Segrate.…

Che cos’è una bufala? La risposta dell’Accademia della Crusca

Ma che cos’è una bufala, cosa dice in proposito l’Accademia della Crusca?…