Sony conferma: Robot umanoidi saranno pronti presto

Redazione

Sony Group, ha affermato che una volta che l’azienda avrà identificato le migliori applicazioni per i robot umanoidi, potrà metterli rapidamente in produzione.

Sony conferma Robot umanoidi saranno pronti presto
foto@Pixabay

Diverse aziende in tutto il mondo, tra cui Sony, hanno accumulato abbastanza tecnologia per produrli rapidamente non appena diventa chiaro quale applicazione è promettente“, ha detto a Reuters il CTO di Sony Hiroaki Kitano in un’intervista.

Investiremo nella produzione solo quando tali investimenti saranno necessari. Vediamo il potenziale nei robot umanoidi, ma crediamo anche che anche altre forme di robot siano importanti“, ha aggiunto.

Sony ha una lunga storia nello sviluppo di elettronica e robot. Più di 20 anni fa, Sony ha presentato un cane robotico di nome Aibo.

Tra il 1999 e il 2006 sono state vendute oltre 150.000 unità. Nel 2018 è stata rilasciata una versione migliorata e nei primi sei mesi sono state vendute circa 20.000 unità.

Honda Motor Company e Hyundai Motor Company lavorano da molti anni su robot umanoidi. Il CEO di Tesla, Elon Musk, ha anche svelato un prototipo del suo robot umanoide Optimus nel settembre 2022.

Tesla sta valutando la possibilità di implementare migliaia di robot nelle sue fabbriche per aumentare alla fine quel numero a milioni in tutto il mondo.

Sony punta anche al Metaverso

Hiroaki Kitano sostiene che Sony è ben posizionata per svolgere un ruolo significativo nel metaverso, o mondi virtuali immersivi, grazie alla sua esperienza nella tecnologia audiovisiva e ai ricchi contenuti di intrattenimento, tra cui musica e videogiochi.

In una conferenza stampa precedente, Kitano ha affermato che Sony aumenterà i suoi sforzi di ricerca e sviluppo. Ha definito il rilevamento, l’intelligenza artificiale (AI) e gli spazi virtuali digitali aree tecnologiche critiche per supportare la crescita economica di Sony.

Sensori, intelligenza artificiale e spazi virtuali interconnessi tra loro sono il cuore della nostra tecnologia e saranno la nostra grande forza“, ha detto Kitano ai giornalisti.

I sensori di immagine di Sony sono spesso utilizzati negli smartphone e stanno diventando parti essenziali per le auto mentre le case automobilistiche lavorano per ridurre gli incidenti stradali e passare alla guida autonoma.

Per questo motivo, Sony ha una solida base per qualsiasi robot umanoide pianificato che potrebbe iniziare la produzione in qualsiasi momento. Sarà interessante vedere cosa uscirà dai loro laboratori di ricerca e sviluppo in futuro.

fonte@Esoreiter

Next Post

Va in pensione a 35 anni grazie ai bitcoin ma si annoia

Ha lavorato con discreto successo nel suo campo, poi ha deciso di investire nei bitcoin e oggi si ritira ma afferma che la ricchezza è noiosa. Ha visto il suo stipendio salire da circa 25.000 euro all’anno a dieci volte tanto quando ha puntato sul trading virtuale nel 2014. E’ […]
Va in pensione a 35 anni grazie ai bitcoin ma si annoia