Turismo estivo in aumento ma sempre con budget limitato

Dopo i numeri del turismo primaverile, che avevano delusi gli addetti del settore, che si aspettavano un’affluenza maggiore viste anche le temperature al di sopra della media stagionale, le premesse per un’estate ricca di visite alle principali città e mete turistiche italiane sembrano ottime.

Secondo quanto emerso dalla consueta indagine di Confesercenti ed SWG sulle vacanze estive degli italiani, il il 68% degli italiani ha intenzione di andare in vacanza, per un totale di oltre 32 milioni di persone, quasi 2 milioni in più dello scorso anno.

Certo ognuno cercherà, anche per quest’anno, di andare al risparmio e cercare l’occasione, magari last minute: continua la ricerca del massimo risparmio con una spesa media per persona prevista infatti pari a 840 euro, il 18% di meno dei 1.022 euro indicati nel 2010, prima della crisi finanziaria.

Il 2015 segna il ritorno della più classica vacanza di relax al mare, destinazione indicata da oltre un vacanziere su due (il 54%).  I vacanzieri che hanno intenzione di spendere meno della scorsa vacanza passano dal 34% al 36%, quasi un milione in più; a questi si aggiunge una quota del 29% che manterrà invariato il budget.

Per quanto riguarda le destinazioni, tra le destinazioni italiane, la più gettonata rimane come lo scorso anno la Puglia, che raccoglie il 17% delle preferenze ed è seguita da Sicilia (14%) eToscana (13%). All’estero, invece, la Spagna perde la supremazia che conservava dal 2008 e viene superata dalla Croazia col 27% delle preferenze.

Loading...
Potrebbero interessarti

Reddito di cittadinanza andrà a oltre 4 milioni di italiani

Finora se ne è parlato come del principale obiettivo perseguito dai 5Stelle…

In Italia continua a crescere l’emigrazione

Quello che probabilmente la classe politica sa fare meglio, senza distinzione di…