UFO che precipita, strano avvistamento nel Regno Unito

Redazione

Gli spettatori sono rimasti perplessi dall’enorme oggetto che precipitava al suolo, anche se a causa della quarantena da coronavirus ci sarebbero stati “pochissimi testimoni”.

Una sorta di UFO in fiamme è stato filmato mentre precipitava sopra una città del Regno Unito, ma a causa delle restrizioni per il coronavirus c’erano “pochissimi testimoni”.

L’oggetto è stato filmato da Luke Cradock, di Bradford su Avon, nel Wiltshire occidentale, che ha dichiarato di essere stato chiamato nel giardino da sua moglie dopo che aveva visto qualcosa “cadere” nel cielo.

Cradock ha detto che lui e sua moglie hanno pensato che fosse un aereo a causa della scia di vapore bianco che si era lasciato alle spalle.

Ma hanno detto che sembrava che stesse cadendo a una velocità molto bassa, piuttosto che allontanarsi da loro e presto il fumo nero ha iniziato a fluttuare fuori dal retro.

Twittando un video dell’oggetto in caduta non identificato, Cradock ha scritto: “Qualcun’altro ha visto cadere quest’oggetto dal cielo pochi minuti fa? Il video non rende giustizia, era in lontananza ma sembrava enorme, inoltre è sceso lungo un grande sentiero nero e poi è apparso. Incidente aereo?

Ha detto a Somerset Live che l’UFO è apparso nel cielo ed in caduta per quasi 10 minuti e la scia di vapore bianco si è trasformata in denso fumo nero verso la fine della sua caduta.

Cradock ha dichiarato: “Abbiamo scoperto che questo mese di aprile è molto attivo per gli sciami meteorici, ma ho anche letto che questi passano abbastanza rapidamente e non in questo modo“.

All’inizio eravamo preoccupati che fosse un aereo in difficoltà, ma più a lungo guardavamo e più ritenevamo che non corrispondesse a questa ipotesi“.

Normalmente non passeremmo così tanto tempo a indagare su qualcosa del genere, ma il fatto che non riusciamo a capire di cosa si trattasse e che pochissimi sembrano aver assistito al fenomeno, inoltre non ci sono state notizie in merito“.

Next Post

Stati Uniti: Si beve troppo in casa durante la quarantena

Il 25% delle persone che lavorano da casa, a causa della quarantena, si stanno dando troppo “all’alcol“. La notizia arriva dagli Stati Uniti ed in particolare dal Wyoming. Secondo un nuovo studio di Alcohol.org , circa il 25% dei lavoratori del Wyoming che stanno lavorando da casa, bevono troppo durante queste ore. […]
Stati Uniti Si beve troppo in casa durante la quarantena