Università online, con EduOpen inizia l’era dei corsi gratuiti
Università online, con EduOpen inizia l’era dei corsi gratuiti

Dal 21 aprile 2016 il sito EduOpen.org propone corsi gratuiti: anche in Italia si apre il mondo dell’Università online.

Indicati con il termine Mooc, Massive Open Courses, i corsi gratuiti messi a disposizione degli studenti universitari italiani, fanno parte di un progetto EduOpen finanziato dal Ministero dell’Istruzione e realizzato da Cineca e GARR.

Il progetto coinvolge 14 Atenei italiani. L’Italia finalmente si mette alle pari delle consorelle europee che già da molto tempo hanno affidato la formazione alle università online.

Gli Atenei italiani che collaborano al progetto EduOpen sono: Ca’ Foscari di Venezia, Politecnico di Bari, Università Aldo Moro di Bari, Università di Catania, Università Politecnica delle Marche, Università di Foggia, Università di Bolzano, Università di Perugia, Università di Genova, Milano-Bicocca, Università di Parma, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Catania e l’Università del Salento.

Come si vede si tratta di Università prestigiose. Il loro nome conferisce serietà e autorevolezza ai corsi gratuiti EduOpen che presto diventeranno 68.

I nove corsi già attivi permettono agli studenti di ottenere dei crediti che potranno essere impiegati per integrare il percorso di studi.

Ovviamente per laurearsi è sempre necessario iscriversi e frequentare l’Università, ma i crediti formativi ottenuti tramite questa piattaforma saranno scambiabili tra gli Atenei.

L’obiettivo principale del progetto è rendere la conoscenza gratuita e di facile accesso tramite percorsi formativi di alta qualità fruibili a distanza.

Inizia, dunque, una nuova era. Con i corsi gratuiti online il mondo della formazione è a una svolta che potrebbe rivoluzionare il futuro dell’università online in Italia.

Loading...
Potrebbero interessarti

Facebook, le foto pubblicate sono coperte da diritto d’autore

Finora, soprattutto alle incaute mamme, si è sconsigliato di pubblicare sui social…

Coldiretti, frutta agli immigrati per aiutarli a sopportare il caldo torrido

Se, per fortuna, il pensiero di molti di noi, in queste giornate…