Ancona, furbetto del cartellino anche in Municipio

Eleonora Gitto

Furbetto del cartellino anche nel Municipio di Ancona.

Dipendente comunale ma anche sub-agente assicurativo da diversi anni.

Il problema è che ovviamente non poteva fare tutte e due le cose insieme, né da un punto di vista normativo, né da un punto di vista fattivo, del tempo.

Cosicché il dipendente, con regolare Partita Iva, è stato oggetto di controlli assidui da parte della Guardia di Finanza di Ancona, Nucleo di polizia tributaria.

E’ venuto fuori, secondo la Procura, che il lavoratore, si fa per dire, avrebbe compiuto ben 318 irregolarità in 431 giorni presi in considerazione nel corso delle indagini.

L’uomo avrebbe una percentuale di assenze ingiustificate pari al 28%. Per cui il dipendente comunale è stato denunciato per truffa aggravata nei confronti del Comune, nonché false attestazioni.

Se riconosciuto colpevole, il dipendente dovrebbe restituire all’Ente pubblico un bel po’ di soldi. Nel frattempo è stato sospeso dal servizio per otto mesi.

Dice l’accusato a sua discolpa, secondo le notizie riportate dal Resto del Carlino Resto del Carlino: “Mi sono allontanato dal lavoro senza giustificazione una sola volta. Ho sempre svolto la mia attività di sera, al di fuori dell’orario di lavoro in Comune, senza rubare nulla a nessuno”.

Next Post

Madonna accusa l’ex marito di plagiare il figlio Rocco

Ultimamente il rapporto con il figlio si è fatto un po’ aspro, soprattutto dopo l’episodio del fermo di Rocco per possesso di droga, Madonna però ha trovato il capro espiatorio. Secondo le indiscrezioni del magazine RadarOnline infatti, la cantante avrebbe trovato il vero colpevole: l’ex marito Guy Ritchie, pare infatti […]