Baba Vanga aveva predetto anche la siccità di questi mesi

Redazione

Baba Vanga pare abbia realizzato due delle sue sei previsioni per l’anno in corso, legate alla siccità e alle inondazioni.

Baba Vanga aveva predetto anche la siccita di questi mesi
foto@depositphotos.com

Le inquietanti previsioni di Baba Vanga continuano a realizzarsi e le affermazioni della mistica bulgara per il 2022 iniziano a rivelarsi corrette, come riporta il Daily Star.

Le inquietanti previsioni della veggente bulgara Vanga sono state dimostrate quest’anno, dopo che molte zone dell’Europa sono state colpite da siccità, una delle tante previsioni della mistica nel 1996.

Si dice che Vanga abbia lasciato previsioni per ogni anno fino al 5079, e di quelle migliaia di previsioni, alcune sembrerebbero davvero accurate.

Inondazioni e siccità erano state previste per quest’anno in tutto il mondo e queste previsioni sembrano essersi avverate.

Vanga aveva precedentemente previsto la morte della principessa Diana, l’11 settembre e la presidenza di Barack Obama, ma seconda la mistica bulgara, la siccità era in programma per il 2022.

Baba Vanga aveva previsto inondazioni in alcune parti dell’Asia e dell’Australia, nonché una siccità per il Regno Unito quest’anno, con entrambe le previsioni che si sarebbero avverate.

L’Australia ha dovuto far fronte alle inondazioni quest’anno, mentre il Regno Unito è destinato ad affrontare la siccità nel sud-ovest, nel centro e nell’est dell’Inghilterra.

Le restrizioni nelle aree del paese colpite dalla siccità dipenderanno da ciascuna compagnia idrica locale, ma è probabile che includano la chiusura dei canali alle barche, il divieto di tubi flessibili e misure aggiuntive per proteggere la fauna selvatica.

Il Regno Unito non è l’unico paese a dimostrare che il mistico bulgaro ha ragione, con l’Italia che sta affrontando anche la peggiore siccità dagli anni ’50, secondo quanto riportato anche da LADBible.

Next Post

A Barcellona utilizzano le pecore come vigili del fuoco

Sono ben 290 pecore e capre a sostenere il ruolo di vigili del fuoco nella lotta contro gli incendi dovuti alla siccità a Barcellona. Sostituendo le sirene con i campanelli, le autorità di Barcellona hanno “assunto” pecore e capre come una sorta di vigili del fuoco nel più grande parco […]
A Barcellona utilizzano le pecore come vigili del fuoco