Cani e gatti, quando applicare l’antiparassitario?
Cani e gatti quando applicare antiparassitario

In questo periodo, per i possessori di cani e gatti, la paura principe è una sola: i nostri amici a 4 zampe riusciranno a star lontani da pulci e zecche, per la loro incolumità ed anche per la nostra?

L’unica soluzione è quella di applicargli un buon antiparassitario, consigliato dal veterinario o acquistato nei negozi specializzati, ma quando va applicato?

Cominciamo da una falsa convinzione ben radicata: il medicinale non va applicato solo durante la bella stagione, e cioè orientativamente dal mese di aprile e poi per tutta l’estate, fino a settembre: la protezione dei nostri amici deve essere costante durante tutto l’anno.

Le pulci e le zecche crescono e si moltiplicano durante tutto l’anno, anche in inverno, favorite magari dal calduccio che i nostri pelosi cercano vicino a stufe e termosifoni.
Ad un cucciolo bisogna quindi mettere l’antiparassitario ancor prima di farlo vaccinare per la prima volta, ovvero entro i suoi primi 20 o 30 giorni di vita.

Poi, se l’animale vive in campagna o con altri animali, l’applicazione dovrà essere mensile, mentre se vive in casa si può somministrarglielo una volta ogni 3 o 4 mesi.

Loading...
Potrebbero interessarti

Farmaci, addio alle ricette cartacee tra pochi mesi

Finalmente una delle principali novità, annunciata negli scorsi mesi, nella sanità pubblica,…

Gabrielle Mereu radiata dall’Ordine dei Medici si sfoga su Facebook

“Mi hanno radiato dall’ordine dei medici. Vi risponderò pertanto, e questo non…